10 cose da fare a Barcellona

Cose da fare a Barcellona

Ecco 10 cose da fare a Barcellona, una delle città più amate e visitate al mondo. Ricca di colori e divertimento è assolutamente da non perdere, poichè adatta sia a vacanze lunghe che a una visita di pochi giorni. Famosa per l’architettura di Gaudì, è una città mediterranea ideale per rilassarsi, passeggiando da un quartiere all’altro.

Se avete deciso di visitare Barcellona una cosa da fare assolutamente è percorrere “La Rambla”: è la via principale, che da Plaza de Catalunya porta fino ai piedi della statua di Colombo, a pochi metri dal mare. Lungo questo cammino, ci sono almeno un paio di soste da fare: la Rambla de las Flores, piena di colori e profumi e la fontana di Canaletes, dalla quale bere un sorso d’acqua che, si dice, assicuri il ritorno a Barcellona.

Il simbolo di questa città è La Sagrada Familia, un’opera imponente del maestro Gaudì, nota anche per essere incompiuta: sulle sue facciate è rappresentata la vita di Gesù mentre all’interno si trovano alcune scene della Bibbia. Davvero imperdibile.

Per vedere la parte più autentica di questa città, fate un giro per la Barcelloneta, un ex quartiere degradato, rimesso a posto in occasione delle Olimpiadi del ’92; qui potete divertirvi fino all’alba e assaggiare Pan e Tomate, ovvero pane e pomodoro, mentre i più coraggiosi possono provare la Bomba, una crocchetta di patata ripiena di carne e salsa piccante.

Il quartiere più importante di Barcellona invece è il Barrio Gotico: qui potete fare un giro per le stradine acciottolate e lasciarvi incantare dai vari artisti e suonatori di strada e dalle numerose botteghe di antiquariato.

Potete anche visitare la cattedrale, senza dimenticare Carrer Montcada, sede del Museo Picasso.

Sempre bello e colorato, il mercato della Bouqueria, al numero 91 della Rambla: chioschi di ogni generei, dalla forma particolare e con merce molto curata, in cui potete trovare dolci, frutta, pane, frutta secca, frullati freschi e molto altro. Ma qui, occhio ai borseggiatori!

Il Quartiere Raval, un tempo Barrio Chino poichè abitato soprattutto da immigrati orientali e noto per un alto tasso di delinquenza, ora è una zona alla moda, con locali e ristoranti etnici, oltre al Museo d’Arte Contemporanea.

Chi va a Barcellona non può non ammirare le opere di Gaudì: questo artista fantasioso e stravagante ha creato case Eixample, Casa Milà, detta “La Pedrera“, Casa Batlló e Casa Vicens.

Per uno splendido panorama dall’alto potete recarvi sul colle ebraico Montjuic, su cui potete visitare il castello medievale, musei e giardini, oltre alla fontana magica.

Provate i piatti della gastronomia catalana, con prodotti del mare come seppie, merluzzo, baccalà, gamberetti; una delle specialità è sicuramente la zarzuela, una gustosa zuppa di pesce.

Se amate divertirvi e fare festa fino a tardi poi, questo è il posto che fa per voi: se visitate Barcellona ad agosto, non perdetevi la Festa della Mercè, la più importate festa della città con spettacoli pirotecnici e mostre di molti artisti.

  • Cose da fare a Barcellona
  • Barrio gotico a Barcellona
  • Vista di Barcellona
  • Barceloneta
  • Barrio gotico

Lunedì 11/08/2014 da Chiara Necchi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su