14enne si butta contro un trattore: vittima di bullismo

Brandon Bitner, 14 anni, si è buttato contro un trattore alle tre di notte vicino Liverpool (USA) secondo quanto riporta la polizia di Newport (Virginia). La famiglia si è accorta della sua sparizione intorno alle 3.45 quando ha chiamato la polizia. Secondo i suoi compagni del liceo Midd-West il motivo del suicidio di Brandon è chiaro: dietro c’è lo spettro del bullismo.

E’ stato per colpa del bullismo” ha scritto un’amica di Brandon, Takara Jo Folk al Daily Item. “Né per razzismo, né per genere, ma lo tormentavano per via delle sue preferenze sessuali e per il modo in cui si vestiva che per loro era un chiaro segnale che Brandon fosse omosessuale” ha dichiarato la ragazza.

Il suicidio arriva proprio dopo che nel suo liceo si era tenuta un’assemblea straordinaria per affrontare il tema del bullismo. Secondo quanto riporta un’altra studentessa dell’istituto, Briana Boyer “nessuno ha preso sul serio l’incontro, tutti ci hanno scherzato sopra“. Altri studenti invece accusano la scuola di non aver prestato abbastanza attenzione. “A causa del bullismo” dice ancora Takara “uno dei miei migliori amici si è tolto la vita.

Nella nostra scuola ci sono dei bulli, e noi non li vogliamo. Bisogna fare qualcosa“.

Chiunque sia diverso nella nostra scuola viene preso di mira” continuano altri studenti che descrivono Brandon come un “emo“. La scuola ha messo a disposizione un counselor e una guida spirituale per chiunque avesse bisogno di parlare di quanto accaduto, ed è intenzionata a fare la sua parte per assicurarsi che quello di Brandon rimanga un episodio isolato.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su