27 GENNAIO 2009: GIORNO DELLA MEMORIA

E’ giusto ricordare ogni anno le vittime del nazismo durante il "giorno della memoria"? Tutti lo ricordiamo, perché farlo ogni anno in modo pressoché identico? Probabilmente perché il nazismo non è morto e brucia ancora in molti cuori.

Oltre agli ebrei, le categorie degli internati nei campi erano svariate: dissidenti politici, rom, omosessuali, partigiani e asociali. Molte sono state le iniziative per ricordare i prigionieri gay, come il monumento a Berlino realizzato da Ingar Dragset e Michael Elmgreen. E proprio da questo possiamo capire come il desiderio strisciante di nazismo serpeggi ancora vigoroso. Infatti l’installazione è stata vandalizzata solo tre mesi dopo.

E’ di questi giorni la notizia che Papa Benedetto XVI ha revocato la scomunica per quattro vescovi lefebvriani che sostengono tesi negazioniste, ovvero che negano in parte o tutto l’olocausto.

LEFEBVRIANI, DIVIDE VESCOVO NEGAZIONISTA

LA COMUNITA’ EBRAICA: IL PAPA DECIDA

Gattegna (Unione delle Comunità ebraiche italiane ): "Un’infamia. Aspettiamo un gesto dalla Chiesa". Bagnasco: "Ingiuste le critiche al Pontefice"

LEGGI SUL CORRIERE.IT >

Ecco perché è necessaria la cerimonialità ripetitiva del ricordare quanto accaduto sotto il nazismo ogni anno, ogni 27 Gennaio. Perché si eviti il ripetersi di atti simili; perché le vittime vengano onorate e ricordate; perché va ricordato che mai l’umanità compì un gesto tanto truce quanto insensato; per educare che l’odio efferato tra esseri umani è pura involuzione. Per non dimenticare.

Davide Bombini


In occasione della Giorno della Memoria,27 Gennaio, Arcigay organizza in 20 Città Italiane iniziative per ricordare l’omocausto. Inoltre verrà proiettato in diverse città il documentario “Paragraph 175” dedicato agli omosessuali barbaramente reclusi e sterminati nei campi di concentramento nazisti.

Il documentario è disponibile cliccando qui.

LE INIZIATIVE ARCIGAY

Trieste: l’associazione parteciperà attivamente all’iniziativa “Treno della Memoria”. Un convoglio partirà il 3 Febbraio dalla Risiera di San Sabba per raggiungere Auschwitz

Cremona: mostra "Omocausto" dal 22 gennaio al 1 febbraio. L’esposizione inizierà da giovedì 22 fino a domenica 1 febbraio con un momento di presentazione formale nella serata di domenica 25 alle ore 21:00, il tutto nella sala principale della sede del comitato provinciale dell’Arci cremonese in via Speciano 4.

Milano: incontro “Giornata della memoria 2009” il 27 Gennaio presso la sala congressi della Provincia di Milano. Interventi di: Stefano Pillitteri, Assessore Comune di Milano; Filippo Penati, Presidente Provincia di Milano; Alfonso Arbib, Rabbino Capo di Milano, Marco Pecorari Seg. Gen.

Reg. UIL-Trasporti; Aurelio Mancuso, Presidente Arcigay; Giorgio Bezzecchi, Comunità Rom Harvati; Gianfranco Maris, Presidente Aned.

Torino: il 26 Gennaio il Comitato torinese organizza “26, l’aperitivo di Arcigay!” In questa occasione verrà distribuito un volantino che tratterà il discorso del Giorno della Memoria. Il 28 Gennaio il forum Cine-Letterario sarà dedicato al Giorno della Memoria. Il film in questione è Cabaret di Bob Fosse con Liza Minnelli.

Genova: dal 20 al 29 Gennaio Mostra Omocausto presso VI° Municipio Palazzo Fieschi Via Sestri 34; 23-28 Gennaio mostra interattiva sull’Omocausto presso la sala ex ristorante della Regione Liguria; 26 Gennaio presentazione dei documentari “Ricordare” e “L’altro ieri” della regista Gabriella Romano; 28 Gennaio ore 16,30 deposizione di una corona di fiori commemorativa nella sala della tortura presso la Casa dello Studente di C.so Gastaldi.

Modena: domenica 1 febbraio ore 15,00 visita al Campo di Fossoli e al Museo Monumento al Deportato di Carpi.

Reggio Emilia: proiezione, presso la sede dell’Arci, del documentario “Paragraph 175”. Mostra sull’Omocausto, “repressione e eccidi di omosessuali nella Germania Nazista e nell’Italia Fascista e situazione attuale” presso il Liceo scientifico Aldo Moro e l’Istituto Superiore “B. Russell”.

Pistoia: cena ebraica Venerdì 30 Gennaio, ore 18.00 a Palazzo dei Vescovi. Interventi di Anna Paola Concia, relatrice della legge contro l’omofobia in discussione alla Camera dei Deputati; Roberto Barontini, Presidente Istituto Storico della Resistenza; Agostino Fragai, Assessore Regionale per le Riforme istituzionali e gli Enti Locali.

Firenze: Giovedì 29 Gennaio in via dei Macci 11, incontro con Domenico Guarino, autore di Dialogo tra uomo e Rom”. A seguire proiezioni dei corti “Grune Rose” e “A forza di essere vento”.

Perugia: il 27 Gennaio concerto nella Sala dei Notari a partire dalle 17,30, la musica sarà inframmezzata dalla lettura di lettere di bambini internati nel campo di Terezin, previsto anche uno spazio per la lettura di alcune testimonianze di internati omosessuali. Verrà esposta la mostra Omocausto. Il 2 Febbraio è in programma un incontro con le scuole elementari e medie.

Roma: esposizione della mostra Omocausto presso la sede arcigay di via Zabaglia 14, dal 27 gennaio al 3 febbraio.

Cosenza: Sabato 24 Gennaio alle ore 19:30 al Parco Storico del Ninfeo il Presidente di Arcigay Calabria Federico Cerminara introdurrà il Film Documentario Paragraph 175.

Messina: Martedì 27 Gennaio Arcigay Makwan Messina, in collaborazione con L’associazione ricreativa Guernica, presenteranno un breve video sulla Shoah presso la sala Guernica di via castellammare.

Agrigento: La mostra "Omocausto" sarà esposta nei locali del comune di Agrigento. La stessa mostra sarà inoltre allestita il 5 e 6 febbraio a Licata (AG), per essere poi riproposta il 6 nuovamente ad Agrigento nei locali dove verrà celebrato il congresso fondativo del Circolo Arcigay. Il 5 febbraio è inoltre in programma la proiezione del film documentario Paragraph 175: per le scuole alla mattina per i soci agrigentini al tardo pomeriggio.

Per informazioni approfondite sulle manifestazioni vai alla pagina memorialgbt.it.

redazione@gay.tv

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su