7 regole per essere felici

Essere felici

7 regole per essere felici - bastano poche regole per essere individui sereni, felici, senza alcuna preoccupazione. Basta così poco, eppure molto spesso si perdono di vista le cose veramente importanti nella vita. Nella vita, per essere felici, basta fare poche, semplici cose che spesso sono gratis e che tutti abbiamo la possibilità di fare senza nessuno sforzo. Quali sono queste cose? Eccole!

  1. Essere noi stessi
  2. A volte, per cominciare ad essere felici, non serve altro che essere semplicemente noi stessi. Doversi costantemente nascondere, ad esempio nascondere la propria omosessualità, ma anche fingere di essere persone che non si è in svariati contesti della vita – con gli amici, sul lavoro, con la famiglia – possono farci sentire come se dovessimo portare un peso enorme addosso. La prima regola, dunque, è di essere come si è, senza nascondersi e senza paura!

  3. Accettarsi per quello che si è
  4. Una volta che abbiamo imparato ad essere noi stessi, dobbiamo anche accettarci per quello che siamo. Tutti abbiamo un’idea di noi stessi come persone ricche, di successo, con tanti amici e una vita sociale favolosa. Spesso, però, la realtà è ben diversa da quell’idea. Non per questo, però possiamo passare la vita a rimuginare su quello che non siamo. Accettiamoci, invece, per quello che siamo: è un fattore importantissimo!

  5. Amiamoci
  6. Impariamo ad amare tutti di noi stessi: i pregi servono a valorizzarci,a sapere quanto siamo grandi.

    I difetti, a farci sapere quello che ancora non abbiamo migliorato. In ogni caso, è tutto parte di noi: impariamo ad amarci un po‘ (senza esagerare, altrimenti si diventa vanitosi). Staremo meglio sia con noi stessi, sia con gli altri.

  7. Una continua evoluzione
  8. Per essere felici dobbiamo fare un continuo lavoro su noi stessi: capire i nostri sbagli, imparare da essi, migliorare il nostro carattere e il nostro modo di porci sono tutte azioni faticose, sì, ma molto, molto appaganti.

  9. Non dipendere da nessuno
  10. Prima di stare bene con gli altri, dobbiamo, come detto, stare bene con noi stessi. Allora è opportuno imparare a vivere con noi stessi, con i pregi, i difetti e tuto quanto, senza dover dipendere da un partner, dai genitori o dagli amici. L’indipendenza è una delle chiavi della felicità continua!

  11. Imparare a dire di no
  12. Sapere dire di no non è maleducazione, ma un atto molto responsabile verso noi stessi e il prossimo: continuando a fare cose che ci vengono imposte da altri, infatti, non può che farci sentire oppressi, inappagati, tristi. Fare quello che vogliamo fare, invece, ci renderà individui liberi e felici.

  13. Imparare a dire di sì!
  14. Sembra una contraddizione, in realtà è l’evoluzione naturale del punto precedente. Non costruiamo un muro di difesa per proteggerci dagli altri: apriamoci verso il mondo, impariamo a dire di sì anche a cose che mai avremmo potuto immaginare di accettare. Chissà cosa potremmo scoprire!

Mercoledì 20/08/2014 da Arianna Stefanoni

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su