8 motivi per tradire, raccontati da 8 traditori


8 motivi per tradire, raccontati da 8 traditori

Perché si tradisce 8 motivi

Perché si tradisce? Noia, voglia di scatenare la gelosia dell’altro, brivido del rischio, o semplice noncuranza? Oppure, come spiegava Samatha di Sex And The City, Gli uomini tradiscono per il motivo per cui i cani si leccano le palle: perché ci riescono? Ed è vero il luogo comune secondo cui i gay tradiscono di più? 8 ragazzi ci hanno confessato il loro tradimento e le ragioni per cui lo hanno fatto. Ecco le loro storie con nomi di fantasia.


Gabriel, 29 anni

gay_couple_savv_and_pueppi_02

“Per me tradire è una cosa che viene da sé. Una relazione monogama, non fa proprio parte della mia natura. Perché dovrei rinunciare alle occasioni, e non solo in senso passivo ma anche attivo? Perché insomma non dovrei provarci con qualcuno che mi piace? Dal mio punto di vista, non faccio nessun torto alla persona che sto frequentando e per me c’è una distinzione chiara tra amore e sesso. Ma ammetto che forse è perché non ho ancora trovato l’uomo che mi farà cambiare idea”. (Gabriel, 29)


Angelo, 21 anni

Storie di tradimenti

“Tradire per me ha a che fare solo con l’attrazione fisica: in realtà a me dispiace, vorrei essere fedele ma non riesco a resistere (ed essendo un bel ragazzo non mi manca la possibilità di riuscirci). Ammetto che quando lo fanno a me, mi fa soffrire, soprattutto se sono molto preso. Ma non posso davvero farci niente”. (Angelo, 21)


Davide, 42 anni

Tradimento chat gay

“Tradire? Che brutta parola. Ideata dalle convenzioni sociali che impongono una monogamia innaturale. Le stesse convenzioni che bollavano una donna violentata come sgualdrina, o i conviventi come peccatori… Assurdo, per me la questione è banale: si può essere, in modo naturale, attratti da più persone. Questa è la natura umana e dovremmo seguirla”. (Davide, 42)


Mattia, 29 anni

Tradimento gay

“Tradire è una cosa che non ho mai fatto, ma che farei. Dopo un po’ che si sta con qualcuno, anche se gli vuoi bene è naturale guardarsi intorno. Io ho una storia da otto mesi ma non mi dispiace flirtare, messaggiarmi con altri ragazzi su Grindr. Fino adesso però mi è mancato il coraggio di fare un altro passo”. (Mattia, 29)


Filippo, 30 anni

lbfebholdhands

“Non avevo mai pensato di essere il tipo che potesse tradire. Sono innamorato del mio ragazzo da otto anni. Eppure l’estate scorsa, ho conosciuto un uomo molto più grande di me che mi ha preso di testa. Non mi era mai successa una cosa del genere, era diventato la mia ossessione. Sono stato praticamente suo succube, per quasi due mesi, prima che decidesse lui di mollarmi… come si dice, sedotto e abbandonato. Al mio ragazzo non l’ho mai confessato, ma non passa giorno che non me ne penta. Fidatevi, non serve “andarlo a cercare”, può succedere proprio a tutti”. (Filippo, 30)


Fede, 19 anni

coppia gay adolescente

“Sono stato tradito per mesi, a mia totale insaputa, dal solo ragazzo che abbia veramente amato. Scoprirlo è stata la classica doccia fredda che mi ha fatto crescere, ho capito che non vale la pena di investire tutto su un’altra persona. Al momento vivo con molta leggerezza e non mi faccio problemi a vivere una relazione aperta, in futuro chissà”. (Fede, 19)


Sirio, 25 anni

coppia gay tradimento

“In passato mi è capitato di tradire ma solo quando non ero davvero innamorato. Al momento ho una storia davvero seria (col mio fidanzato stiamo parlando di andare a convivere) e non riuscirei mai a tradirlo”. (Sirio, 25)


Stefano, 32 anni

Coppia aperta gay

“Chi non tradisce è solo perché non ne ha l’occasione o le palle… Vorrei vederli se gli si presentasse un’occasione sul piatto d’argento. La verità è che c’è molta ipocrisia”. (Stefano, 32)

Lunedì 21/09/2015 da Anais

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su