A Disneyland le principesse sono fuori legge

Se avevate in mente di organizzare un fantastico viaggio in comitiva alla volta di Disneyland Paris controllate bene cosa avete infilato nella valigia prima di partire. La notizia è di qualche giorno fa ma è già sulla bocca di tutti:
Natasha Narula e sua figlia hanno deciso che per la vacanza a Disneyland sarebbe stato divertente vestirsi da principessa per un giorno.

E’ bastato recuperare i vestiti in un piccolo negozio Oxfam e riciclare i diademi conservati da un precedente matrimonio per realizzare l’incanto di un giorno.
Peccato che il personale addetto all’ingresso del parco non abbia percepito la magia che le due volevano diffondere all’interno del parco.

Nonostante Miss Narula sostenesse di essersi precedentemente informata sulla possibilità di vestirsi da principessa, ottenendo risposta positiva, lo staff le ha spiegato che il pubblico avrebbe potuto confonderla tra i vari personaggi Disney, impedendole così l’ingresso.
Si è vista quindi costretta a ritornare in albergo e indossare i vestiti sporchi del giorno precedente.

Ovviamente guardando le foto nessuno si sarebbe mai sognato di scambiare le due per Cenerentola o Biancaneve, fiduciosi nell’abilità dei make up artist assoldati da Mr. Walt. Quindi, traendo le nostre ovvie conclusioni, se avete intenzione di visitare il parco Disney dimenticate i vestiti di scena e assecondate uno stile più pulito e sobrio.
Ma non disperate, all’interno del parco sono in vendita gadget e costumi a non finire.

Mercoledì 21/04/2010 da in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su