A morte i gay! Raffaele Panizza con “Gay Wanted” su Max. FOTO GALLERY

“Cristiani, islamici, indù… in decine di Paesi gay sono punibili con la morte o la galera”: questo il plot di “Gay Wanted”, il servizio firmato da Raffaele Panizza in uscita oggi sul numero di aprile di Max, che attraversa la drammatica vita contemporanea di uomini ancora oggi costretti a nascondere la propria omosessualità per poter lavorare o addirittura vivere.

Volti del coraggio ma anche della paura ritratti dal fotografo parigino Philippe Castetbon, autore di “Les Condamnés, dans mon pays ma sexualité est un crime”, cinquantuno autoscatti a viso celato accompagnati dall’articolo di legge che determina le sanzioni in capo ai cittadini gay.

Si legge su Max: All’articolo 427 il codice afgano parla chiaro: “la legge islamica, la sharia, che punisce gli atti omosessuali fino alla morte, è applicabile parallelamente alla legge penale in vigore” (…). Ma non solo, gli omosessuali rischiano 15 anni di prigione ad Antigua, l’ergastolo alle Barbados, i lavori forzati in Giamaica. Mentre l’India punisce la sodomia (…)

Giovedì 01/04/2010 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su