Acne, fashion goes transgender: ecco Dynasty

Forse è giusto che accadesse proprio in Svezia. Il cuore, freddo (ma non troppo) dell’Europa libera e progressista ha superato un nuovo limite. Dopo il meraviglioso exploit della modella transessuale Lea T. per Givenchy, la casa di moda ACNE (www.acnestudios.com), in collaborazione con Candy Magazine, ha lanciato una collezione pensata esclusivamente per il pubblico transessuale e per i travestiti. “Dynasty” è il suo nome, in onore della serie televisiva statunitense preferita dall’editore della rivista, Luis Venegas; Alexis, Sammy Jo e Krystle i modelli, riferimento ai personaggi principali della soap opera.

La collezione consiste di tre differenti camicie, con due distinti lavaggi e, per il design androgino, ricorda le rudi atmosfere western: “l’energia di Luis mi ricorda davvero quella che avevamo quando abbiamo fondato ACNE“, ha detto Jonny Johansson, direttore creativo dell’etichetta svedese, “sembra quasi di ritrovare quell’infinito pozzo di idee e creatività che ci contraddistingueva all’inizio. E’ qualcosa che mi ha immediatamente attirato in lui. Entrambi condividiamo un’apertura a nuove idee ed espressioni, cosicché è stato naturale lavorarci insieme.

Questa collezione costituisce una celebrazione della diversità. E’ lo sviluppo di idee che ho sempre espresso lavorando per Acne, la tensione tra maschile e femminile e ciò che succede quando ti diverti a mescolare le due cose. E’ stato molto divertente“.

Fonte: vogue.co.uk

Lunedì 06/09/2010 da in , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su