Alemanno: i gay non c’entrano con la famiglia

Alla chiusura della Conferenza Nazionale sulla famiglia, desta scalpore e indignazione la dichiarazione di Gianni Alemanno in merito alla necessità di tutelare le coppie “tradizionali”, ovvero sposate e con figli.
Secondo il sindaco di Roma, l’unica famiglia è quella “basata sul matrimonio tra uomo e donna e non ce ne sono altre. La tendenza “pro-life” proposta durante la Conferenza consiste, secondo Alemanno nell’aiutare “le famiglie, soprattutto le famiglie numerose, bisogna far pagare più tasse ai single e alle coppie senza figli“.
E le coppie non sposate o senza figli? E le famiglie gay?

Cristallina la risposta di Gianni Alemanno: “non si può dare tutto a tutti, e se continuiamo a parlare anche di coppie gay, e di single, disperdiamo risorse che devono essere concentrate sulla coppia formata da uomo e donna, regolarmente sposata e che fa figli“. Il sindaco di Roma poi ci tiene a precisare che “noi non siamo contro i gay, ma quando parliamo di famiglia gli omosessuali non c’entrano proprio nulla“.

Non siano contro i gay. Semplicemente, le famiglie gay, in Italia, non esistono.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su