ANCHE IN IRAN ESISTONO I GAY, IL 16% DEGLI UOMINI E IL 26% DELLE DONNE

Uno studio presentato da un sociologo dell’Università Iraniana ha dimostrato come, nonostante le pressioni e le negazioni delle autorità religiose, la popolazione abbia un alto tasso di esperienze omosessuali.

L’Iran ha leggi crudeli che colpiscono il sesso al di fuori del matrimonio e persino la masturbazione. L’adulterio e l’omosessualità sono puniti con la morte.

Il Dr. Parvaneh Abdul Maleki ha riscontrato che il 24% delle donne e il 16% degli uomini hanno ammesso di aver avuto almeno una esperienza omosessuale, mentre il 73% dei maschi e il 26% delle donne hanno ammesso di essersi masturbati da soli o in compagnia.

Lo studio è stato presentato alla terza conferenza sulla famiglia in Iran e la storia è finita sui media nazionali. Ma, per aggirare la censura, è stata rappresentata come un report sulle devianze sessuali che devono essere curate.

Più del 75% di coloro che sono strettamente osservanti dal punto di vista religioso fanno uso di pornografia, l’86% ha avuto esperienze sessuali al di fuori del matrimonio (pre o durante lo stesso) ma solo il 4% ha ammesso di avere avuto relazioni omosessuali affettive.

Dal 1979, anno della rivoluzione iraniana, tra i 3000 e i 4000 giovani sono stati condannati a morte e uccisi per omosessualità.

fonte: Pinknews

Giorgio Lazzarini

redazione@gay.tv

Venerdì 23/01/2009 da in , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su