Ascesa e caduta di un`aspirante stilista di fama mondiale










Titolo: Ascesa e caduta di un’aspirante stilista di fama mondiale
Autore: Rebecca Campbell
Edizione: Sonzogno


Ecco che in letteratura tornano le eroine. Certo, non sono più quelle di una volta, quelle innocenti e passionali figure femminili che spingono il lettore ad una partecipazione emotiva che va al di là della pagina scritta; adesso sono altra cosa, anche loro si sono convertite ai culti e agli atteggiamenti del nuovo millennio, ridisegnandosi come scaltre arrampicatrici sociali, che non navigano più nel mare di ciò che conta ma piuttosto di quelli che contano. E’ così per Katie Castle, nuova eroina del glamour in “Ascesa e caduta di un’aspirante stilista di fama mondiale” (Sonzogno). Ragazza dalle umili origini ma bella e ambiziosa oltre ogni limite, apprende alla scuola pubblica tutto ciò che una ragazza moderna e irrequieta come lei deve sapere: fumare, bere, flirtare con i gay (o perlomeno con quelli giusti), sapere di chi approfittare e sapere anche da chi farsi approfittare (perchè per lei, negli ambienti giusti, darla a questo o a quello non è mica un reato…). Con questo bel bagaglio di conoscenze/esperienze, Katie riesce ad arrivare esattamente dove voleva: lavora per l’atelier di Penny Moss, guru della moda londinese; tra le altre cose, si insedia in casa Moss, grazie ad una storia con Ludo, figlio di Penny. Succede che un giorno Katie inciampa negli occhi e nell’accento irlandese di Liam, il terribilmente sexy autista-factotum della casa di moda, concedendosi un colpo di testa fra le sue braccia, in una sana e libidinosa follia di sesso sfrenato.

Chiaramente, nel mondo del glamour nulla passa inosservato e Penny, adesso su tutte le furie, non esita a sbattere fuori Katie da-in ordine- l’atelier, casa, vita del figlio e club trendy di Londra. Per una come Katie questo è il peggior incubo mai nemmeno sognato, ritrovarsi in un mondo dove non esistono abiti firmati, gossip o vizi di nessun genere; dovrà quindi cercare di ricostruirsi, forse-una volta tanto- in maniera meno frivola.
Rebecca Campbell, stilista made in U.K., scrive una divertente e cattivissima commedia del Jet set, conciliando la sua professione con un’ispirata vena creativa da scrittrice in erba.











Gabriele Strazio

Venerdì 20/12/2002 da in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su