Ascoli: dalle chat ai festini con droga, sesso e ragazzi minorenni

È stata chiamata ‘Messenger’, l’operazione organizzata dalla Squadra mobile di Ascoli Piceno, mobilitata da un filmato di una manciata di secondi scoperto dai genitori sul telefonino del proprio figlio. Il video mostrava come il ragazzino di 14anni sniffasse in tranquillità cocaina, in compagnia di altri minorenni. L’episodio è accaduto nel 2007, ed i genitori del minore hanno deciso di denunciare alle autorità competenti un possibile giro di cocaina che si mobilitava dietro il loro figlio. Il ragazzo ha ammesso, interrogato dalla polizia, di essere stato soggiogato psicologicamente da un diciassettenne, con il quale aveva intrapreso poco tempo prima uno scambio di battute in chat. Legati entrambi dall’interesse nella cultura emo, i due ragazzihanno cominciato a darsi appuntamenti periodici nel web, per poi incontrarsi dal vivo. Il diciassettenne ha iniziato il più giovane all’uso delle droghe, in particolare della cocaina, per poi spingerlo a rubare in casa propria oggetti di valore, rivenduti poi ad una gioielleria. L’intento era quello di ricavarne del denaro, che sarebbe stato destinato all’acquisto di altra cocaina. La gioielleria è stata sequestrata ed i titolari (una donna con due figli) sono ora indagati per ricettazione. L’operazione ‘Messenger’, ha portato per ora alla denuncia di 13 persone, tre delle quali ancora minorenni. Altre segnalazioni arrivate alla Prefettura indicano ulteriori 25 giovani coinvolti nel giro di droga.

Le indagini hanno anche fatto emergere come i proprietari della gioielleria implicata approfittassero dei bisogni dei tossicodipendenti di Ascoli, invitandoli ripetutamente a non abbandonare le trattative con loro.

Le autorità hanno anche isolato un appartamento, messo a disposizione dal diciassettenne della chat, nel quale vivevano periodicamente ragazzi tra i 14 e i 20 anni. Nella casa venivano organizzati festini con cocktail a base di superalcolici e droga, per finire poi con sedute di sesso. Lo scorso anno, tutti i giovani implicati nel giro di sesso e cocaina sono stati interrogati in Questura ed hanno ammesso che, oltre che alla cocaina, hanno fatto uso di marijuana, eroina, hashish e droghe sintetiche.

Fonte: Corriere

redazione@gay.tv

Mercoledì 23/09/2009 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su