AUSTRALIA: SCOPERTO IL GENE DEL TRANSESSUALISMO

La tesiesiste già da anni, ma ora esiste un fondamento scientifico: il transessualismo è causato da un gene. La notizia arriva dall’Australia, precisamente dalPrince Henry’s Institute of Medical Research del Monash Medical Centre. Nel corso di varie sperimentazioni, è stata rilevata una “anomalia” genetica in 112 transgender di origine maschile, ovvero una versione allungata di un recettore androgeno. La controprova è che in 258 uomini non transgender non è presente la versione allungata del recettore. Leggendo il Biological Psychiatry si può apprendere come questa particolarità agisca sul corpo umano: “Grazie a questa caratteristica si determina un segnale più debole dell’ormone maschile, il testosterone.Il che non toglie – si precisa -chevi siano altri interruttori genetici sospettati di avere un ruolo nel transessualismo da uomo a donna”.

La ricercatrice australiana Lauren Hare ipotizza che: “Il recettore del testosterone meno ”efficiente” potrebbe influire nello sviluppo cerebrale sin dal feto”. A breve sarà intrapresa una campagna di sperimentazione per validare scientificamente la scoperta e nel caso in cui l’esitofosse positivo la società stessa potrebbe subire forti cambiamenti. Da sempre si pensa che il cambio di sesso siauna volontà conseguente a qualche meccanismo psicologico particolare.

Presto sarà possibile spazzare questa convinzioneeaffermare lacausa biologica, ovvero, attribuibile alla natura stessa. Come puntualizza un ricercatore: “lo stigma sociale che addita l’identità transessuale come una scelta di vita verrebbe meno, lasciando il campo a una spiegazione biologica”.

redazione@gay.tv

Martedì 28/10/2008 da in , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su