Austria: Florian Stangl, gay, 26 anni, è stato ammesso nel consiglio del cardinale Schonborn

Austria: Florian Stangl, gay, 26 anni, è stato ammesso nel consiglio del cardinale Schonborn

Il cardinale Christoph Schönborn ha permesso a un giovane gay, unito civilmente con un'altra persona dello stesso sesso, di servire nel consiglio pastorale (istituto previsto dal Codice canonico che ha lo scopo di far partecipare i fedeli alla programmazione della vita della parrocchia) della parrocchia di Stützenhofen, a nord di Vienna.
In un primo momento la diocesi di Vienna aveva dichiarato che la convivenza registrata in un’unione civile del giovane 26enne Florian Stangl e del suo compagno non permetteva la partecipazione al consiglio pastorale. Tale decisione era stata appoggiata anche dall’arcidiocesi.
Il cardinale Schönborn ha cambiato poi idea in proposito, dopo un incontro a pranzo con la coppia gay che gli ha permesso di apprezzare "l'impegno nel cercare di vivere una vita di fede”. “Ci sono molti membri dei consigli pastorali parrocchiali – ha ricordato il Cardinale, già noto per le sue posizioni "rivoluzionarie" rispetto al celibato dei preti - il cui stile di vita non è del tutto conforme agli ideali della Chiesa”.
L’arcivescovo di Vienna ha sottolineato di essere rimasto “profondamente impressionato” dalla fede di Stangl, “dalla sua umiltà, e dal modo in cui egli concepisce il suo servizio”. Schönborn ha quindi lodato la partecipazione dei giovani alla vita della parrocchia della piccola comunità austriaca, stabilendo che “gli errori formali emersi durante l’elezione non mettono in discussione i risultati dell’elezione stessa nella quale il candidato più giovane, Florian Stangl, ha ricevuto la maggioranza dei voti”.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Martedì 03/04/2012 da in ,

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su