BAMBINI ARMATI: QUANDO L`ARTE IMBRACCIA IL FUCILE

ROMA – lo spazio Macro Future ospiterà, fino al 27 aprile, la prima mostra italiana del collettivo russo AES+F, di cui fanno parte gli artisti Tatiana Arzamasova, Lev Evzovich, Evgeny Sviatsky e il fotografo Vladimir Friedkes.



Il titolo scelto per l’esposizione, "Il Paradiso Verde", è un omaggio alla poesia di Charles Baudelaire e cita un passo tratto da "Les fleurs du mal". La mostra comprende una parte fotografica, una selezione di video e sculture, risultato di 10 anni di lavoro.



Il tema principale della produzione dei 4 artisti è il passaggio dall’infanzia all’adolescenza. Le immagini mostrano scenari surreali, un "Eden apocalittico" che ha come portagonisti giovanissimi guerrieri armati di bazooka e machete.

Una violenza cristallizata, volutamente fredda, in cui le pose plastiche e i visi efebici degli adolescenti non lasciano trasparire alcuna emozione, ma lanciano un messaggio chiaro sull’omologazione di massa dovuta ai modelli mediatici e sulla disillusione nelle nuove generazoni.

redazione@gay.tv

Lunedì 23/07/2007 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su