Bastonato e lasciato senza abiti in un bosco perché gay

Si era pensato a una rissa tra ubriachi, ma si tratta di un’aggressione omofoba: vittima un cuoco inglese, John William Harris, 45 anni, ritrovato domenica nudo e ridotto in fin di vita dopo un pestaggio in un bosco vicino a Canazei. Ora una svolta nelle indagini: a scatenare l’ira del branco non sarebbe stata l’eccessiva ebbrezza, ma l’omosessualità dell’uomo inglese. Questo è emerso dal racconto di Gianluca Costantino, il ventenne di Canazei in carcere a Trento con l’accusa di tentato omicidio e lesioni gravi per aver bastonato a sangue Harris. Costantino racconta di essere stato avvicinato dalla vittima, che avrebbe rivolto a lui e a due suoi amici degli approcci sessuali. Queste attenzioni avrebbero innescato nei tre la voglia di punire l’affronto, di far pagare al cuoco quella sua ostentata diversità, massacrandolo in un bosco a bastonate. L’accusa nei confronti di Costantino – nei confronti del quale il Gip non ha convalidato il fermo, ma ha applicato la custodia cautelare in carcere – è pesantissima: tentato omicidio.

Harris si trova ricoverato all’ospedale di S. Chiara, e mostra segni di ripresa.

Fonte: Il Trentino

Venerdì 16/04/2010 da - . - in , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su