BASTONCINI DI PESCE CHE NUOTANO E CONIGLI CHE SI TRUCCANO: ECCO IL NUOVO NEGOZIO DI BANKSY. GALLERY >

Lo street artist inglese Banksy è tornato. Questa volta la sua opera non consiste in un murales o in qualche rivisitazione contemporanea di classici della pittura, ma bensì in una installazione.

Apre il negozio di animali domestici, razze rare, carni meccaniche scartate” accolti da questa frase si entra in un negozio reale, prestatosi ad ospitare la mostra, che vende animali molto particolari. Osservando le gabbie si possono apprezzare dei pulcini con le sembianze di bocconcini di pollo provenienti dalle catene di fast food americani chesi intingono da solinella salsa barbecue, un coniglio bianco che si fa bello con collane di perle e ombretti per compiacere i clienti, due bastoncini di pesce che nuotano in una boccia di vetro. E ancora, degli hot dogs che vivono nelle teche per i rettili, una scimmia spaparanzata davanti alla TV che guarda un video di primati che amoreggiano, una pelliccia di ghepardo che muove la coda annoiata, appollaiata su un ramo.

Una panoramica della mostra di Banksy

Il motivo che ha spinto il geniale artista londinese a creare questa installazione, ufficialmente la prima che Banksy tiene nella città di New York, dal nome ‘The Village Pet Store and Charcoal Grill’, è: “Voglio fare dell’arte che parli di come ci relazioniamo agli animali e dell’etica e sostenibilità degli allevamenti in batteria”. E’ una critica aperta alla differenza di trattamento che hanno le categorie di animali. Mentre cani, gatti, criceti, pitoni e simili vengono curati e coccolati come figli, le vacche, i maiali, i polli e tutti gli animali destinati alle nostre tavole sono, nella maggioranza dei casi, cresciuti in “batteria”, ovvero stipati in capannoni bui e poco ventilati, senza possibilità di muoversi, ingozzati freneticamente di cibo, tutto questo per ridurre icosti di produzione e mantenere competitivo il prezzo delle carni.

Questa splendida opera, che si trova in Seventh Avenue South al Greenwich Village, è stata presentata in anteprima ai giornalisti e aprirà al pubblico solo il 31 Ottobre.

Per concludere come il New York Times, fonte della notizia, "questo è un vero spaccio di animali, confezioni di carne per il pranzo e stufatipreparati con rarissimi ingredienti. Nessuna di queste prelibatezze è in vendita, l’entrata è libera e la consumazione non è inclusa".

redazione@gay.tv

Giovedì 09/10/2008 da in , , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su