Brad Pitt: da sex symbol a casalingo disperato

Mentre l’italia si prepara all’uscita nelle sale di "Bastardi senza gloria", prendiamoci un minuto di riflessione e raccoglimento per meditare sulla matamorfosi di Brad Pitt, che sembra ormai definitivamente calato nei panni sporchi di pappa di "mammo" chic. Lui stesso dichiara "Sono passati i giorni in cui ero un sex symbol" e aggiunge che ormai trascorre le nottate in un megalettone dove dorme con tutti i figli più piccoli e "le serate al cinema con i bambini". Non so, può essere che la molteplice paternità, unita al fatto di stare con Angelina "iron woman" Jolie abbia un po’ intaccato lo smalto sexy di Brad. Certo, non ha più il capello selvaggio di "Vento di passioni", nè l’espressione da bastardo (con o senza gloria) da cui ti faresti rapinare volentieri di "Thelma e Louise". Certo, ora non passa più "interi pomeriggi a scimmiottare le mosse di arti marziali di Bruce Lee" (!).

Però secondo me quando va al cinema con la figliolanza, le altre mamme sbavano. Come ha scritto Guia Soncini in questi giorni, forse Brad Pitt "sex symbol" è morto e seppellito: ma è rimasto un ottimo scheletro (si ricorda a proposito con immutato amore il suo osso del fianco, che secondo la Soncini "è il principale motivo per vedere "Fight Club"). Forse Brad è diventato un po’ casalingo disperato; però se vuole passare da casa mia a dare una lucidata agli ottoni, è sempre il benvenuto.

Fonte: Gaynews24

redazione@gay.tv

Giovedì 01/10/2009 da in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su