Brasile: prete paga rapporti orali con elemosine

La commissione parlamentare brasiliana sulla pedofilia ha emesso un’ordinanza di arresto per il sacerdote Luiz Marques Barbosa, 82 anni, accusato di avere abusato, pagandoli con l’elemosina dei suoi fedeli, di alcuni ragazzini minorenni.

A portare a galla l’intera vicenda è stata un’emittente televisiva locale. Il mese scorso il canale ha infatti mandato in onda un video nel quale il prete in questione intratteneva un rapporto sessuale con un giovane diciannovenne del coro, al suo servizio da quattro anni.

Le immagini erano state riprese con una telecamera nascosta da un altro ragazzo ventunenne. Lo stesso ha poi sostenuto di aver subito da parte di Barbosa degli abusi sessuali quando aveva solo 12 anni. In seguito alla messa in onda del video altri ragazzi minorenni hanno denunciato di essere stati vittime di abusi da parte dello stesso padre.

La Chiesa lo ha subito sospeso, assieme ad altri due religiosi, dalle sue funzioni ecclesiastiche. Barbosa ora è detenuto nello stato di Algos assieme a due suoi collaboratori, l’autista e l’assistente sociale, entrambi accusati di falsa testimonianza.

Colto con le mani nel sacco e riconosciuta l’autenticità del video, il sacerdote ha affermato che era la prima volta che si intratteneva con un ragazzo.

Davanti alla commissione del Senato che si occupa di pedofilia, padre Barbosa ha accusato di molestie contro i minori anche il curato Edilson Duarte e padre Gomes Raimundo, entrambi estranei ai fatti.

Durante l’udienza della commissione parlamentare hanno testimoniato due vittime dei sacerdoti pedofili a conferma delle accuse rivolte a padre Barbosa.

Martedì 20/04/2010 da - . - in , , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su