CANONE RAI ANCHE SUI COMPUTER

A deciderlo sarebbe un regio decreto del 1938: legge che impone il pagamento del canone Rai a chiunque sia detentore di un “apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni”. Ma nel 1938 esisteva solo la radio nelle case degli italiani e applicare alla lettera una tale disposizione, al giorno d’oggi, significa considerare anche computer con scheda tv o addirittura videofonini come apparecchi atti a ricevere programmi tv. A causa di una eccessivamente scrupolosa applicazione di tale legge il Sat, Servizio abbonamenti televisivi con sede a Torino, sta inviando una serie di lettere in cui si invita, con toni severi, i “fortunati” abbonati Rai a regolarizzare la propria posizione amministrativa, anche nei casi in cui non si possegga un televisore. In queste lettere infatti è comparsa una postilla in cui si precisa proprio che il canone va pagato anche in caso di possesso di “personal computer, decoder digitali e altri apparati multimediali”. Espressione quanto meno vaga.







Silvio Pieri, presidente dell’ufficio del Garante del contribuente del Piemonte, commenta così il numero sempre più alto di ricorsi che stanno giungendo in seguito a queste missive Rai: “Non si capisce con quale criterio il Sat invii queste lettere ma è sicuro che hanno dei toni decisamente minatori. Si paventano blocchi amministrativi delle auto o pignoramenti senza che la legge lo preveda.

Per questo stiamo valutando la possibilità di presentare un esposto in procura per abuso d’ufficio – e conclude – credo sia opportuna una modifica della legge. Una proposta potrebbe essere quella di una tassa sull’acquisto di un televisore in cambio dell’abolizione del canone. In effetti l’origine stessa del canone viene meno, visto che un tempo doveva servire per garantire il servizio pubblico anche nelle zone in cui non rendeva trasmettere, mentre ora con il satellite si arriva ovunque senza problemi“.


Il quotidiano Repubblica ha promosso una raccolta di firme on line per l’abolizione del canone Rai sui computer. Leggi il testo dell’appello e firma >>>


redazione@gay.tv

Mercoledì 18/04/2007 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su