Che tipo di uomo piace a noi gay? Ecco le caratteristiche più ricercate

coppia

Che tipo di uomo piace a noi gay? Ecco le caratteristiche più ricercate. Come lo vuoi? Come ti piace? Alto, ricco, belloccio, gentile, romantico, passionale, protettivo ma anche vulnerabile quando serve, bruno, biondo, fulvo, alto, magro, con la pancetta sexy, generoso, solare, disponibile, sportivo… la lista sarebbe infinita, ma come si sa bene: “De gustibus non diputandum est”. Non si può discutere sui gusti personali. Nonostante questo il sito About.com, che si occupa di discutere lo stile di vita dei gay, ha di recente tentato di fare una sintesi tra le caratteristiche che vengono maggiormente ricercate in un uomo dagli omosessuali attraverso un sondaggio. E sembrerebbe che i gay abbiano in questo campo idee abbastanza concordi e chiare e che si muovano nella stessa direzione.

Che aspetto ha il principe azzurro per noi gay? Quali sono le caratteristiche che assolutamente deve possedere?
Si direbbe che una buona fetta del popolo gay (25%), non badi poi cosi tanto all’apparenza e all’aspetto fisico: infatti preferisce l’uomo che “è felice di essere com’è “. Questo dato propone una visione del tutto differente a quella cui siamo soliti pensare, poichè spesso ci consideriamo ossessionati dall’aspetto fisico

Al secondo posto tra le caratteristiche dell’uomo ideale, con quota 19 %, troviamo che “è importante che si preoccupi del suo aspetto”. Dunque lo si vuole naturale ma non trascurato, un uomo che si accetta ma che si ama e
si prende cura di sè.
Il 18% è interessato anche a come si deve nutrire: l’uomo perfetto deve seguire un’alimentazione salutare.

Diciamo per sempre addio, dunque a fast-food e aperitivi mondani e via libera a una sana dieta vegetariana! (ma non preoccupatevi inguaribili golosoni, perché un 5% ritiene vada bene che un uomo mangi quello che vuole).

Per il 15% degli intervistati è meglio che l’uomo ideale faccia anche attività fisica in modo regolare, mentre il 13% si accontenta che venga fatta in modo saltuario
È poi preferibile che il principe azzurro gay sia, a sorpresa, il ragazzo della porta accanto: deve essere un uomo normale, comune, che deve avere come caratteristica, in primis, quella di meritare la fiducia del partner (questo per il 16%). Per il 15% degli intervenuti, l’uomo perfetto deve dimostrare di essere fedele, ma per il 14% deve essere anche sicuro di sè.
L’ambizione e l’avventura sono gli ultimi due aspetti della personalità che secondo il 9% non possono mancare in ogni compagno gay che si rispetti.

Ma diciamoci la verità: esiste l’uomo perfetto?
Se per uomo perfetto intendiamo il principe azzurro che prima o poi arriverà, armato di cavallo e bacchetta magica, per esaudire tutti i nostri desideri e per non deluderci mai nella vita, la risposta è no!
Se per uomo perfetto intendiamo una persona che riteniamo di potere amare per quello che è, per i suoi pregi e anche, perché no, proprio per i suoi difetti, allora la risposta è affermativa, In questo caso armiamoci di pazienza, amore, coraggio e determinazione perché, mettendoci in gioco, noi per primi, possiamo coltivare una relazione d’amore che duri nel tempo!

Martedì 05/08/2014 da Giorgia Brandolese in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su