Chiuse il negozio piuttosto che servire clienti gay. Ora piange – VIDEO

Fornaia anti gay

La storia è di quelle che hanno appassionato l’America e il mondo. Una storia di discriminazione, pura e semplice, anche se finita – a quanto pare – bene.
Le protagoniste sono tre donne: una coppia lesbica, in procinto di sposarsi, e la cake designer a cui le due si sono rivolte per la torta nuziale.

Nel gennaio 2013, Melissa Klein - la proprietaria del forno Sweet Cakes by Melissa, in una cittadina dell’Oregon – ricevette l’ordine di una torta di nozze per un matrimonio lesbico. E disse di no. Senza pensare alle conseguenze. E cioè che il suo rifiuto di servire clienti omosessuali avrebbe attratto l’attenzione mediatica della nazione e, soprattutto, fatto partire una causa per violazione della legge anti discriminazione – con una multa richiesta di 150.000 dollari.
Melissa, finita nell’occhio del ciclone, ha insistito sulla sua linea e ha difeso le sue “idee” preferendo addirittura chiudere il negozio piuttosto che servire clienti omosessuali.

Il video qui sotto la mostra in lacrime mentre racconta la sua “triste” vicenda al Values Voter Summit, un convegno annuale dei conservatori.

Ci chiediamo: ma non sarebbe stato più semplice cuocere una torta?

Venerdì 03/10/2014 da alicema

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su