Chord Overstreet: il bellimbusto di “Glee” che canta sotto la doccia

Chord” in italiano vuol dire “accordo“: tre note, suonate insieme, formano una “chord”. Chord Overstreet è terzo di quattro sorelle e un fratello, è la “terza nota” della famiglia Overstreet e nasce a Nashville nel Tennessee. Suo padre è un autore di testi di musica country, Chord cresce ascoltando cantanti di cui non conosciamo neanche il nome: Kenny Chesney, Blake Shelton, Alison Krauss. Di Chord si conosce davvero poco, è un ragazzone biondo alto un metro e ottantadue con gli occhi azzurri che viene dalla “country” americana. Ha ventidue anni e inizia a recitare solo l’anno scorso, nel 2009, facendo la sua apparizione in una web series (“Private“, dai creatori di “Gossip Girl“).

A Chord piace Los Angeles, l’opportunità. E questa opportunità per lui arriva con la serie tv “Glee“. “Prima di entrare nel cast facevo la vita di qualsiasi attore alle prime armi di Los Angeles. Sono stato a tanti provini, ho scritto le mie canzoni e ho lavorato sulla mia musica. E’ stata questa la mia vita nell’ultimo anno e mezzo. Proprio come ogni wanna be actor che si trasferisce ad LA ho preso lezioni di recitazione e non ho mai smesso di cercare fortuna, che è quello che fanno un po’ tutti.

Ogni volta che sentivo di un progetto in cui c’era una parte musical, provavo ad aggiudicarmi quella parte. Quando sono stato chiamato per Glee, quindi, non ho esitato un secondo, ho preso la mia chitarra e ho tentato il tutto per tutto” (da Vanity Fair USA).

Prima della grande occasione una particina nel film “The Hole“, e in due altre serie tv “iCarly” e il nuovo “No Ordinary Family” della ABC. Poi una chiamata dal suo agente: “devi essere qui in mezz’ora, devi fare un provino per Glee“. “E quindi” racconta Chord “ho preso la chitarra e sono corso all’audizione come un pazzo. C’erano un mucchio di persone, così tante persone che non a tutti facevano leggere le battute per il provino, volevano solo sentirti cantare. E così mi sono seduto di fronte a loro e ho cantato“. Il resto è storia della tv americana: Chord entra a far parte della seconda stagione di uno degli show di punta della FOX, “Glee“, nei panni del quarterback Sam Evans che canta “Every Rose Has Its Torn” sotto la doccia, impugnando una saponetta.

Ben presto Chord si candida a diventare un “hillbilly” dalla maglietta che si alza (anche troppo) facilmente: un bellimbusto della tv per ragazzine che però (nomen omen) mette d’”accordo” tutti (maschi, femmine, teenager, adulti). Ed è così bello da vedere che ogni critica diventa superflua.

Giovedì 04/11/2010 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su