CHRIS EVANS AD ADVOCATE: `ADORO GLI AMICI GAY DI MIO FRATELLO, MA I GAY BAR PROPRIO NON SE NE PARLA`. GALLERY >

Le interviste della serie ‘A list’ del magazine LGBT Advocate sono un po’ come quelle di Klaus Davi qui da noi. Prendi un etero e gli fai praticamente solo domande gay: la notizia ci scappa di sicuro. E questo è il caso della più recente serie di domande da pistola-alla-tempia di Advocate, per le quali sotto torchio ci è finito la torcia umana dei Fantastici Quattro Chris Evans.

Dopo aver scherzato sul suo secondo posto nel 2007 nella classifica degli Hot 100 del sito gay AfterElton tramutatosi ‘tragicamente’ in un misero ottavo nel 2008, Chris ha raccontato di quanto avrebbe voluto recitare in ‘Milk’ di Gus Van Sant: "Purtroppo è andata a James Franco la parte. Ma se ho perso, è stato giusto perdere contro di lui".

Sul fatto che suo fratello sia gay: "Si, mio fratello è gay. Li adoro i gay. A volte esco con lui e i suoi amici, sono fottutamente divertenti. Sono le persone più divertenti che conosco.

Mi hanno anche invitato ad andare in qualche gay bar con loro ma io gli ho dovuto dire: ‘Sentite ragazzi, devo proprio rifiutare’. Poi ti scattano qualche foto, vanno sui giornali e prima che tu te ne accorga sei gay per il resto della tua vita".

Icona gay, ma entro certi limiti quindi. Su quando ha scoperto di NON essere gay (!): "Quando mi sono innamorato della baby sitter, avevo 10-11 anni: era la cosa più bella del mondo". Intanto alla domanda, tuo fratello ti somiglia, Chris risponde: "Certo, è poco più alto ed è più abbronzato di 4 tonalità. E’ un bellissimo ragazzo. Credetemi, sta messo bene". Buono a sapersi.

redazione@gay.tv

Giovedì 08/01/2009 da in ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su