Come allenare pettorali alti e bassi, gli esercizi giusti

pettorali-uomo

Come allenare i pettorali alti e bassi? Ecco gli esercizi giusti.

Per avere un fisico muscoloso è bene fare molto esercizio fisico e allenare le varie parti del corpo. I pettorali sono molto importanti e sono una delle prime cose che si notano in un corpo atletico, ma ricordate di non trascurare le gambe, le braccia e i glutei, solo in questo modo avrete un fisico armonioso e ben proporzionato. Vediamo i migliori esercizi per allenare i pettorali alti e bassi.

Uno degli esercizi più efficaci sono le distensioni con il bilanciere, che coinvolgono i tricipiti e i deltoidi anteriori. Si esegue sdraiandosi su una panca piana, impugnate il bilanciere tenendo le mani all’altezza delle spalle. Inspirate l’aria e espirandola sollevate il peso verso l’alto distendendo completamente le braccia. Riportatele verso il basso lentamente.

Sempre nella medesima posizione si eseguono le croci, che muovono solo un articolazione, quella scapolo-omerale, e quindi vengono definiti mono articolari. Dalla posizione supina, si portano le braccia dall’esterno verso l’interno. Per far lavorare di più i pettorali alti, basterà eseguire le croci su una panca inclinata di circa 30/45.
Le croci si possono eseguire anche ai cavi. Un ottimo esercizio perché stimola in modo continuo i muscoli del petto.

Attenzione però a non rilassare le braccia una volta allargate completamente, meglio essere seguiti da una persona esperta o da un personal trainer.

Un classico per rafforzare i pettorali, sono le flessioni. Quelle sulle braccia sono utili a rafforzare anche tricipiti, addominali e spalle. Basta appoggiare le mani a terra, le braccia distese e tenere il corpo parallelo al pavimento, appoggiato sulla punta dei piedi. A questo punto flettete le braccia abbassando il petto fino a sfiorare il pavimento e ritornate nella posizione di partenza. Le flessioni possono essere eseguite anche alle parallele. È un esercizio molto duro ma che può dare ottimi risultati per quanto riguarda il tono muscolare.

Venerdì 27/06/2014 da Chiara Necchi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su