Donne transgender: arriva il tampone per vivere l’esperienza del mestruo

Tamponi per donne trans

DISCLAIMER:
Ci sono arrivate segnalazioni che la notizia del tampone per donne transgender potrebbe essere fasulla. Mentre facciamo le verifiche del caso, ci scusiamo anticipatamente con i lettori. Interessante comunque notare il dibattito che la notizia, vera o falsa che sia, ha generato: segno che l’argomento è davvero sentito. Molte di voi hanno sottolineato che alcune donne transgender amano comprare assorbenti e fingere di avere effettivamente il ciclo, altre hanno bollato tutta la storia come un’assurdità: il dibattito resta aperto.

Si chiama Fem-Flo ed è un tampone specificamente studiato per donne transessuali che hanno già subito l’intervento di riassegnazione genitale.
Ha esattamente l’aspetto di un assorbente interno tradizionale ma consente di riprodurre l’esperienza del mestruo per chi altrimenti non potrebbe viverla.
E’ prodotto da Sappho-Lux, una azienda californiana specializzata in prodotti green, e ha lo scopo di donare a ogni donna transgender una “piena esperienza di femminilità”.
Come funziona? Il Fem-Flo è disponibile in 3 taglie: Petite, che aiuta la dilatazione, per donne operate da poco; Intermediate per le donne che vogliano un mestruo moderato e Lush, che rilascia una quantità di mestruo abbondante.

Fem flo trans tampone

Nello specifico, lo pseudo flusso mestruale è rilasciato da una piccola capsula contenuta all’interno del tampone, riempita con sostanze vegetali e che si scioglie col calore del corpo.
Per ora il prodotto è disponibile solo negli Stati Uniti, al prezzo di circa 20 dollari per una scatola da 25, ma chissà che non arrivi in Europa o che qualche produttore europeo abbia un’idea simile.
Voi cosa ne pensate? Lo utilizzereste?

Mercoledì 08/07/2015 da - . - in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su