Gay ai fornelli, le “guide omosessuali” per cucinare in modo semplice e veloce

guide omosessuali fornelli

Gay ai fornelli, le “guide omosessuali” per cucinare in modo semplice e veloce. Amate la buona cucina e volete cimentarvi ai fornelli ma non sapete da che parte iniziare? Abbiamo la soluzione che fa per voi: vi presentiamo le ricette e consigli per cucinare piatti gustosi.

Non è sempre necessario preparare un menù con mille portate elaborate per fare colpo sui vostri ospiti, a volte basta davvero poco per creare prelibatezze.
Questo è l’obiettivo che si pone la guida “Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi. La vera cucina gay italiana” scritto dal comico Alessandro Fullin per Cairo editore con le ricette di Stefano Chiara. Un manuale gay che spiega come cucinare qualcosa di decente al proprio fidanzato, alla mamma di lui, alla vostra e agli amici, partendo dalla consapevolezza che non esiste una cucina diversa per gay e etero. Un sodalizio, quello tra lo chef teatrale e l’esperto di padelle Stefano Chiara, che propone ricette sperimentali dai titoli originali: Coscette di pollo alle Kessler, Dieta Garbo, Banana Soraya, Invidia di piselli, Tacchino in foulard e una Faraona d’Egitto.

Ma anche “Gnocco di mamma. Cucina gay. Facile e creativa” di Antonio Lapipa e Davide Della Rondella, propone ricette divertenti, stuzzicanti e aperte a contaminazioni di ogni genere. Un libro originale con ricette facili e gustose che ciascuno può realizzare senza la minima difficoltà, andando ad arricchire il reparto cucina delle librerie.

Un’illustrazione pittoresca fatta con divertente ironia di quelle sottili sfumature del gusto che a tavola, così come in camera da letto, non mancheranno di incuriosire i gastronomi più sperimentali. Anche qui i titoli fanno ben sperare: si va dalle Palle del Cardinale ai Fusilli del militare in libera uscita.

Non solo in Italia ma anche all’estero, inzia a prendere piede questa tendenza. E’ il caso di “Ma cuisine homosexuelle” (La mia cucina omosessuale), di David Courtin, cantante e stripper omosessuale francese, un libro di ricette con molti nomi ambigui e giochi di parole, con un ampio utilizzo di simboli fallici e sex-toy. Non solo ingredienti afrodisiaci o esotici, ma anche piatti classici a base di verdure, pesce, carne e dessert con un pizzico di ironia.

Infine, la guida dello svedese Peter Norman, “Pink. La cucina in rosa” in cui la passione per i viaggi e i luoghi divertenti che ha conosciuto, si intrecciano all’amore per il cibo con un ricettario dedicato al mondo gay con piatti che celebrano il piacere dell’eros, del gusto, dell’olfatto e della sensualità. Da chef foodstylist, omosessuale e amante della dolce vita, così è come ama definirsi, Norman ha visitato posti meravigliosi, pazzi e sexy per creare una sorta di diario di ricette: da New York a Firenze, dalla Svezia a Mykonos, 130 ricette legate ai 15 luoghi più “in” scelti dall’autore per raccontare se stesso.
Ora tocca a voi: forza, ai fornelli!

Martedì 14/10/2014 da Claudia Scorza in ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su