Gay Pride Napoli 2012, sfila anche il sindaco De Magistris: “Diversità è ricchezza”

Gay Pride Napoli 2012, sfila anche il sindaco De Magistris: “Diversità è ricchezza”

Fine settimana di Gay Pride in Italia e in Europa. Da quelli europei diMadrid che ha sfilato all'insegna dello slogan Matrimonio omosessuale. Uguaglianza senza tagli,Parigi che attende i matrimoni gay promessi da Hollande,ai 50.000 di Bruxelles che hanno ricordato Ishane Jarfi ucciso in un'aggressione omofoba, fino allo storico Gay Pride di Catania che viene organizzato dal 1994 (altro che Sicilia omofoba, come avvisava la guida americana Frommer's) e al successo del primo Gay Pride in terra sarda, con le oltre 2.000 persone che si sono ritrovate a Cagliari.
"Migliaia di persone in strada hanno un solo significato – ha dichiarato il sindaco cagliaritano Massimo Zedda, esponente di Sel, – ci sono esigenze e diritti che meritano un riconoscimento. Come è successo con l'istituzione del registro delle unioni di fatto".
Stessa partecipazione anche a Napoli, dove il sindaco de Magistris si è unito al corteo dei manifestanti ed ha pronunciato parole molto belle che sono sia un riconoscimento dell'apertura della città di Napoli ai diritti lgbt (con l'istituzione del registro per le unioni civili), sia un modo per spronare la politica nazionale sempre pronta a parlare e a schierarsi dove fa più comodo, più che ad agire:
"Ci sono persone che per decenni hanno fatto campagna elettorale su questi temi, noi abbiamo mantenuto gli impegni presi e colmato il vuoto di una legge. Napoli si dimostra avanti rispetto ai partiti.

Ci auguriamo che prima o poi ci sia un Parlamento che non faccia solo chiacchiere su diritti e Costituzione".

Il sindaco ha poi aggiunto che vale sempre la pena ricordare che "la diversità è una ricchezza, non un elemento di distanza".

Lunedì 02/07/2012 da in ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su