Get Sexy: Osvaldo Supino seduce un prete gay. VIDEO

Umberto Eco probabilmente piangerebbe lacrime di pura gioia distillata. Il nuovo video di Osvaldo Supino è più di una serie di immagini patinate dallo scontato obiettivo promozionale. Get Sexy è un trattato di semiologia di rara chiarezza, il più completo Bignami della contaminazione culturale. Un pubblico distratto le definirebbe scopiazzature, un osservatore scrupoloso, al contrario, le chiamerebbe con il loro vero nome: citazioni. E pure sofisticate.

Osvaldo sa cosa voglia dire essere internazionali. Guardare sì con passione alle suggestioni provenienti dal di fuori dei confini nazionali, ma senza dover necessariamente rinunciare alle proprie radici. E, se Get sexy pensa bene di omaggiare con discrezione la principessa del pop Britney Spears (un metaomaggio, potremmo dire: Brit aveva già pensato di citare se stessa), il nuovo frizzante video di Osvy non disprezza assolutamente il repertorio italico più classico.

Era il 2008: un redivivo Michele Zarrillo cantava sul palco del Festival di Sanremo. A sostenerlo, il duo più glitterato del pop nazionale, Paola & Chiara. Acconciature diverse, ma stesso vestito per le sorelle Iezzi, in colori opposti, bianco e nero. Il dettaglio, però, è essenziale: una giacca disseminata di strass con accentuate spalline acuminate. È stato allora che Osvaldo, dalla tv della sua cameretta, ha immediatamente impresso nella mente il suggerimento che l’iconico duo gli stava porgendo. Era un segno: Francesco Scognamiglio, l’ideatore di quella giacca, ancora non lo sapeva, ma sarebbe stato ciò che Alexander McQueen era per Lady Gaga. L’ispiratore.

Osvaldo, in più, è un venefico dio della seduzione.

Nel suo Trattato della Contaminazione Culturale, al minuto 1.53, la sexy star sfoggia la sua citazione migliore. Improvvisamente, tra le mani, si materializza una boccetta colma di un inedito liquido verde: è la love potion che gli permetterà di conquistare il principe inamidato, uno spaesato belloccio alla ricerca di chissà cosa (forse dell’uscita dal palazzo). Un po’ Lady Gaga, un po’ Lady Gaga (altra meta-citazione: la pozione velenosa compare sia in Paparazzi, sia in Telephone), Osvaldo può sferrare il suo fascinoso colpo di grazia. La vittima si contorce al suolo, nei suoi occhi brilla il terrore di chi, probabilmente, era ad un passo dal trovare la porta d’uscita. Poi la sorpresa: il ragazzo è un sacerdote. Osvy, ancora una volta, si è superato, è riuscito ad essere persino più controverso di un prete qualsiasi.

La discussa sexy icon made in Puglia, si conferma potenza creativa allo stato puro, un concentrato di orgasmica genialità: parola nostra. E di Telecolor, che ha ospitato in anteprima una sua spumeggiante intepretazione di Get Sexy.

Nota a margine: GAY.tv ama Osvaldo Supino. E Osvaldo Supino ama GAY.tv. Per questo la popstar foggiana ha voluto citare persino noi: nell’intro di Get Sexy, tra gli stralci di giornale, appare il titolo: Osvaldo Supino, tutta la verità: “I produttori hanno preferito Nek a me. Uno dei primi articoli con cui la nostra redazione ha voluto rendergli omaggio. GAY.tv e Osvaldo Supino: il sodalizio (e il citazionismo) continua.

Alessandro Papadakis

Venerdì 28/05/2010 da in , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su