Guida GAY al mondo DISNEY









Perchè la maggior parte dei gay adora il mondo Disney? Questa è la domanda che si sono posti Jeffrey Epstein e Eddie Shapiro, autori di Queens in the Kingdom, una nuova e illuminata guida ai parchi Disney e, più in generale, al mondo della storica casa di produzione.
Ci sono molte ragioni che spiegano questo legame (legame tra l’altro bilaterale: pensiamo a quanto avrebbe potuto essere inferiore il successo Disney senza il pubblico gay…). Innanzitutto, le favole Disney portate sullo schermo raccontano sempre di personaggi in situazioni di disagio, rifiutati anche dai loro stessi affetti ed emarginati. Questi quadri non possono che far sentire spesso sulla stessa linea d’onda, protagonisti e pubblico gay, spesso e volentieri in situazioni analoghe alla loro vita reale. Il fatto, quindi, che queste favole finiscano sempre nel consueto “e vissero felici e contenti” finisce per rendere la passione per i film Disney sempre più forte, di favola in favola. Il fantastico e lo straordinario, che trova grande spazio nei film Disney, è quanto mai amato dalla comunità gay.

Che ritrova poi nel merchandising, per finire ai parchi, quel mondo progettato per i bambini, sapendo che non c’è nulla di più bambino, di un adulto bambino. E che se esiste una generalizzazione plausibile, è quella che vuole i gay eterni bambini. Agli amanti delle atmosfere Disney, delle emozioni, del divertimento e della giovinezza (trovatemi un gay che risponda di no!), questa guida risponde perfettamente, leggera e al contempo profonda, ampliata da informazioni riguardanti sistemazioni e alloggi, ristoranti e attrazioni varie dentro e nelle vicinanze dei parchi Disney.











Gabriele Strazio

Compra il Libro su Amazon.com »

Martedì 17/12/2002 da in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su