HEATH LEDGER E` MORTO






AGGIORNAMENTO 7 FEBBRAIO 2008


Il medico legale ha completato l’autopsia sul corpo di Heath Ledger. La causa della morte è risultata essere un’intossicazione acuta provocata dall’effetto combinato di oxycodone, hydrocodone, diazepam, temazepam, alprazolam e doxylamine Tali principi attivi sono contenuti all’interno degli ansiolitici, sonniferi e antistaminici ritrovati in casa dell’attore al momento del decesso.
Il medico legale ha dichiarato la morte di Ledger “un incidente causato dall’abuso di farmaci regolarmente prescritti”.

La famiglia ha rilasciato un comunicato in cui si legge: “pochi possono comprendere la terribile sofferenza di sopravvivere ai propri figli. I risultati delle analisi mediche mettono finalmente fine a tutte le speculazioni fatte, ma lo splendido spirito di nostro figlio e il suo ricordo rimarranno nei nostri cuori“.

A breve si terranno a Perth, in Australia, le esequie. Heath sarà sepolto nella tomba di famiglia.






AGGIORNAMENTO 28 GENNAIO 2008


Pochi giorni fail Corriere ha riportato la notizia che secondo diversi siti web, quotidiani e blog, la nuova tesi sulla morte di Heath Ledger più in voga sarebbe che l’attore sia stato divorato dal ruolo di Joker in Batman fino a diventarne vittima. Tutto questo basandosi su un’intervista rilasciata al New York Times in data 4 novembre per la promozione del film “I’m not there”, intervista peraltro già citata su questo sito nel comunicare la notizia del decesso dell’attore. L’avevamo citata perchè Ledger parlava della sua mancanza di sonno e dell’uso che aveva cominciato a fare di sonniferi ma, testuali parole usate nel pezzo l’attore riscontrava mancanza di sonno “come usualmente gli capita quando si prepara per entrare in un ruolo”. Così come si era stressato per la parte di Bob Dylan nel film di Todd Haynes. A proposito del medesimo ruolo del Joker, su altre testate, Ledger si era espresso come del ruolo più divertente che avesse mai affrontato e che probabilmente si sarebbe mai trovato ad affrontare.
Il tentativo di circondare “Batman The Dark Knight” dell’aura sempre fruttuosa e redditizia di film maledetto ci sembra semplicemente un’operazione di marketing degna di biasimo.



AGGIORNAMENTO 24 GENNAIO H. 19:50

La polizia ha analizzato la banconota da 20 dollari ritrovata in casa di Heath Ledger ed è risultata priva di tracce di droga. I paramedici che hanno soccorso l’attore hanno inoltre dichiarato alla polizia di New York che a loro avviso non erano presenti indizi che facessero pensare all’uso di droghe. Le medicine non identificate sono risultate essere 3 tipi di ansiolitici Xanax, Valium e Ativan, il sedativo Restoril e il sonnifero Lunesta, tutti regolarmente prescritti a Ledger.


Secondo la nuova time line degli eventi occorsi nel pomeriggio del 22 gennaio ricostruita dalla polizia, Ledger è morto tra l’1:00 e le 2:45 ora di New York. La cameriera ha dichiarato di averlo sentito russarequando era entratanella sua stanza per cambiare una lampadina. Dopo aver lasciato la stanza ha fatto entrare la massaggiatrice, Diane Wolozin, e insieme hanno trovato Ledger privo di sensi alle 2:45 pm. Successivamente La Wolozin ha chiamato l’attrice Mary Kate Olsen, perchè era a conoscenza della loro amicizia.

Mercoledì in serata Michelle Williams, ex compagna di Ledger e madre di sua figlia Matilda, è ritornata a New York da Gothenburg, Svezia, ed è immediatamente andata nella casa di Brooklyn dove viveva con Heath.


Jake Gyllenhaal, amico di Heath e padrino di sua figlia, non ha ancora rilasciato nessuna dichiarazione sulla scomparsa dell’amico Heath Ledger. Gyllenhaal è attualmente in New Mexico, sul set del suo ultimo film “Brothers”: il set è stato chiuso ai non addetti ai lavori ed il servizio di security implementato.









L’arrivo di Michelle Williams a Brooklyn


AGGIORNAMENTO 23 GENNAIO H. 19:20
TMZ e CBS 2
hanno riportato che in casa di Heath Ledger gli investigatori hanno trovato una banconota da 20 dollari arrotolata che presentava residui di una sostanza polverosa ancora non identificata. Insieme ai sonniferi, regolarmente prescritti, sono state rinvenute anche medicinali non identificati. Sono in corso accertamenti sulla natura di queste sostanze.









AGGIORNAMENTO 23 GENNAIO H. 17:00
Occorreranno altri 10 giorni prima di poter sapere le cause della morte di Heath Ledger. Questo, dopo l’autopsia eseguita oggi, è quanto dichiarato all’Associated Press la portavoce del medico legale Ellen Borakove: gli esami odierni sono stati inconcludenti everranno eseguitialtri test.


AGGIORNAMENTO 23 GENNAIO H. 16:20
La famiglia di Heath Ledger ha rilasciato un comunicato ufficiale: “Noi, la famiglia di Heath, confermiamo la tragica, prematura e accidentale scomparsa del nostro amato figlio, fratello e adorato padre di Matilda. E’ stato trovato alle 3:30 p.m. tranquillamente addormentato nel suo appartamento di New York dalla governante.
Vorremmo ringraziare i nostri amici e tutti coloro che in queste circostanze gli hanno rivolto un pensiero di affetto.
E’ stato un uomo concreto, generoso, buono, amante della vita e di ispirazione per tanti. Vi chiediamo ora di rispettare il nostro lutto e lasciarci soffrire per questa perdita in privato”.


Fonti della polizia di New York hanno rivelato al sito Tmz che le circostanze della morte tendono ad escludere l’ipotesi del suicidio. I sonniferi e gli ansiolitici, regolarmente prescritti, non erano “sparsi” sul pavimento, ma nei loro contenitori. Ancora non è noto se lo stato di salute di Heath al momento del decesso (soffriva di polmonite), abbia avuto un ruolo nella sua morte.
Contrariamente alla famiglia che smentisce l’ipotesi del suicido, il settimanale US Magazine ha riportato le dichiarazioni di un caro amico di Heath: “E’ una cosa terribile e sono rimasto scioccato, ma a dire il vero, ce lo aspettavamo tutti. Era molto depresso e la sua unica gioia era sua figlia Matilda”. Secondo il Daily Mail anche Jake Gyllenhaal, padrino della figlia di Heath, era a conoscenza della depressione dell’amico ed era fortemente preoccupato per lui da mesi. Aveva provato ad aiutarlo ma ogni tentativo era stato vano.


La Westboro Baptist Church, già ben nota per le sue posizioni omofobe, ha diffuso attraverso il suo sito http://www.godhatesfags.com/ un comunicato in cui informa che verrà organizzata una protesta durante i funerali di Heath Ledger.
Di seguito il comunicato tradotto integralmente.


La star di Brokeback Mountain Heath Ledger è morta. La Westboro Baptist Church picchetterà il suo funerale.
“Non giacerai con gli uomini allo stesso modo in cui giaci con le donne, perchè è un abominio” Lev. 18:22 “L’ira di dio si abbatterà sui figli della disobbedienza”.
Si, la WBC picchetterà il funerale di questo pervertito, in segno di protesta religiosa e avvertimento: “Non prendetevi gioco di Dio, perchè Dio non si lascia beffare” Gal. 6:7. Heath Ledger ha pensato che fosse divertente sfidare Dio l’Onnipotente e la sua parola; Dio odia i froci e quelli che li difendono! Quindi, Dio odia il sordido, viscido ammasso di vomito stantio conosciuto come Brokeback Mountain – e odia tutte le persone che hanno a che fare con esso.

Heath Ledger ora sta scontando la sua pena eterna all’Inferno - nient’altro su Heath Ledger è rilevante.





























Le ultime foto di Heath Ledger a Londra, lo scorso fine settimana, sul set del film The Imaginarium of Doctor Parnassus per la regia di Terry Gilliam.













Heath Ledger nelle foto di scena tratte da Batman-The Dark Knight, penultimo film dell’attore. La Warner Bros, tra i primi a rilasciare una dichiarazione ufficiale, ha comunicato alla stampa: “siamo devastati da questa tragica notizia. Abbiamo perso un enorme talento. Heath era un attore brillante e una persona eccezionale. I nostri cuori si stringono alla sua famiglia e agli amici”









I nostri commenti e le nostre lacrime per Brokeback Mountain >







Heath Ledger è stato trovato morto nel suo appartamento di SoHo, New York, alle 3:35 di martedì 22 gennaio. Secondo il rapporto della polizia alle 3:31 una massaggiatrice era entrata nell’appartamento per un appuntamento a domicilio con l’attore. La governante ha ripetutamente bussato alla porta della camera da letto ma, non ricevendo risposta, è entrata trovando il corpo di Ledger nudo e privo di conoscenza sul letto. Dopo diversi tentaivi di rianimarlo, le due donne hanno chiamato inutilmente i soccorsi. La causa clinica del decesso è stata un arresto cardiaco, probabilmente per un overdose da sonniferi, trovati dalla polizia accanto al letto di Heath. L’autopsia verrà effettuata domani. Heath Ledger aveva 28 anni.
La famiglia ha smentito al sito Tmz l’ipotesi del suicidio affermando che Heath non era quel tipo di persona e che al momento della morte era ammalato di polmonite.

Secondo il Daily Mail in passato Heath aveva avuto problemi legati all’abuso di stupefacenti e l’anno scorso era stato ricoverato in rehab per disintossicarsi dall’eroina, ma la notizia non è mai stata confermata. In un’intervista pubblicata in novembre dal New York Times, parlando del suo ruolo come Joker nel prossimo Batman, The Dark Knight, l’attore aveva confessato di aver avuto molti problemi ad affrontare la parte e di soffrire di disturbi del sonno: “la scorsa settimana ho dormito forse due ore a notte. Non riuscivo a smettere di pensare. Il mio corpo era esausto e la mia mente invece continuava a pensare”. Una notte prese un Ambien (n.d.r. un sonnifero), che non funzionò. Poi ne prese un altro e si svegliò un’ora dopo, con la mente che continuava a pensare.
Recentemente aveva dichiarato in un’altra intervista per il canale WJW Fox di Cleveland di essere tranquillo rispetto alla morte perchè sentiva di vivere attraverso sua figlia Matilda di 2 anni, avuta dalla compagna Michelle Williams dalla quale si era separato in settembre.
Il sito Tmz riporta che la Williams è “devastata” dalla notizia ed è immediatamente partita da Los Angeles per essere a New York.


alessia.gargiulo@gay.tv



Addio broken boy, comunque tu sia morto. Pillole e massaggiatrici, polmoniti e droghe, ipotesi di suicidio e smentite farciscono questa notte triste e sbalorditiva. Ci attacchiamo a foxnews.com e tmz.com per sapere qualcosa in più di quel tuo corpo nudo riverso nel letto. Ci attacchiamo allo scorrere delle notizie come ad una bottiglia di jackdaniels, ubriacandoci di particolari e dettagli morbosi, avvicinandoci ad osservare la tua morte da quanto più vicino sia possibile, così magari da non riuscire a vederne, né a sentirne l’interezza. E ci sembra di vedere sui nostri volti quello stesso stupore e quella irrequietezza trattenuta tra i denti del tuo indimenticabile cowboy, che con i solchi delle tue mascelle serrate ha saputo raccontare la rabbia di chi non riesce a spiegare se stesso al mondo, né il mondo a se stesso. Addio broken boy.

giuliano.federico@gay.tv

Mercoledì 23/01/2008 da in , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su