Il discorso di Obama 2013: Stessi diritti ai nostri fratelli gay [VIDEO]

Il discorso di Obama 2013: Stessi diritti ai nostri fratelli gay [VIDEO]

Ieri, lunedì 21 Gennaio 2013, il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama ha prestato giuramento davanti ad una numerosissima folla per il suo secondo insediamento alla Casa Bianca. Il discorso che il presidente ha tenuto è stato di speranza e uguaglianza, il Presidente ha affrontato temi importanti come i diritti gay e la crisi economica.

Each time we gather to inaugurate a president, we bear witness to the enduring strength of our Constitution.
(Ogni volta che ci ritroviamo per l’insediamento di un presidente, siamo testimoni della forza che la nostra Costituzione conserva nel tempo)


Guarda e ascolta il discorso completo di Barack Obama

Così ha aperto il discorso Barack Obama per il secondo insediamento nel 2013. La folla riunita ha ascoltato in silenzio le parole del Presidente che ha affrontato temi sociali molto importanti come la crisi economica e sociale che sta devastando il paese:

This generation of Americans has been tested by crises that steeled our resolve and proved our resilience. A decade of war is now ending. An economic recovery has begun.

(Questa generazione di americani è stata messa alla prova da crisi che hanno indurito la nostra risolutezza, e dimostrato la nostra resistenza. Un decennio di guerra finisce oggi. Una ripresa economica è cominciata.)

Nel suo discorso Barack Obama ha parlato di diritti gay confermando la sua posizione sull’argomento:

It is now our generation's task to carry on what those pioneers began. For our journey is not complete until our wives, our mothers, and daughters can earn a living equal to their efforts.

Our journey is not complete until our gay brothers and sisters are treated like anyone else under the law — for if we are truly created equal, then surely the love we commit to one another must be equal as well.”

(Ora è compito della nostra generazione portare avanti ciò che quei pionieri hanno cominciato. Perché il nostro viaggio non sarà concluso finché le nostre mogli, madri e figlie non possano guadagnarsi da vivere proporzionalmente ai loro sforzi. Il nostro viaggio non sarà concluso finché i nostri fratelli e sorelle omosessuali non saranno trattati come chiunque altro davanti alla legge perché, se siamo stati creati uguali, anche l’amore con cui ci leghiamo l’uno all’altro dovrà essere altrettanto uguale.)

Un discorso commuovente pronunciato da un Presidente forte con una visione ottimistica del futuro. Insieme a lui, sul palco, la moglie Michelle e le due figlie insieme a grandi nomi dello spettacolo come Eva Longoria, Katy Perry e Beyoncé che, per l’occasione, ha cantato l’Inno americano.


Guarda e ascolta Beyoncé che canta l'Inno americano

Il Presidente Barack Obama ha espressamente richiesto la presenza del poeta gay Richard Blanco che, per l’occasione ha recitato una sua poesia davanti tutta la Nazione:


Guarda e ascolta la poesia di Richard Blanco

Thank you, God Bless you, and may He forever bless these United States of America.

(Grazie, Dio vi benedica, e che benedica per sempre questi Stati Uniti d’America.)

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su