ISRAELE: VIA LIBERA ALLE ADOZIONI GAY

Dopo il riconoscimento delle unioni civili, in Israele sarà possibile anche per le coppie gay adottare un bambino. Secondo quanto stabilito dal consigliere giuridico del governo Menahem Mozouz, gay e lesbiche possono infatti essere riconosciuti come genitori dei figli biologici del partner e anche di altri bambini “in circostanze appropriate e nell’esclusivo interesse del bambino”.







Già nel febbraio 2006 a Tal e Avital Yaros-Hakak, una coppia lesbica, era stato riconosciuto il diritto di adottare i tre figli nati dalla precedente unione etero di Tal: d’ora in poi sarà più facile anche per gli uomini.
L’adozione è la naturale evoluzione di un percorso civile e legale sull’uguaglianza dei sessi – ha fatto presente nota Michal Tamir, docente di diritto di famiglia all’università di Tel Aviv – Israele è un Paese moderno ma anche profondamente conservatore, il punto d’incontro tra la cultura occidentale e la tradizione mediorientale. Il sistema legale e quello politico procedono lentamente, di pari passo, senza strappi“. Nonostante gli anatemi di Eli Yishai, leader del partito ultraortodosso Shas che si è scagliato contro la “nauseante iniziativa del giudice Mozouz”.


redazione@gay.tv

Venerdì 06/04/2007 da in , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su