“Kurt e Blaine grazie”: parola di mamma di un figlio gay. LETTERA

“Kurt e Blaine grazie”: parola di mamma di un figlio gay. LETTERA

Glee continua a stupirci. Se siete fan sapete già perché, se non lo siete lo capirete presto. Abbiamo ricevuto la lettera di una mamma che segue la serie assieme al figlio poco più che 15enne. Da poche ora è andanta in onda in America la puntata in cui Kurt e Blaine fanno sesso ed ecco il suo pensiero al riguardo. Buona lettura.

"Buongiorno,
vi sembrerà strano ricevere la mail di una donna matura, ma conosco il vostro sito e mi sembrava il luogo più adatto a cui mandare questo mio breve pensiero. Mi presento: sono Maria Pia, ho 47 anni, divorziata e mamma di Andrea, 15 anni. Andrea è un piccolo uomo che sta crescendo e quando finirà il suo percorso so che arriverà il giorno in cui troverà la forza di dirmi "Mamma sono gay" e se non lo farà lui, sarò io ad avvicinarmi a tempo debito, perché non avrei nulla da rimproveragli, ma solo da stringergli la mano e accompagnarlo in questo percorso.
Per ora mi limito a stargli accanto in quei pochi messaggi che mi manda, consciamente o no, come guardare "Glee" in streaming con lui sul divano. Ed è da qui che parte il mio desiderio di scrivervi, anzi di scrivere per mandare un messaggio nell'etere.
Grazie Kurt e Blaine! Grazie regista di Glee, grazie telefilm per ragazzi del 2011. Grazie perché mio figlio, come i figli di tante altre famiglie, sta crescendo accompagnato da dei personaggi di finzione, ma tanto realistici, che lo stanno educando all'affettività. So che si dice che la tv non ha più un potere, ma io non ci credo. Se in famiglia l'affettività non te la insegnano, te la crei e a 15 anni oggi hai solo la tv e internet per farlo. E sono felice che Andrea abbia visto due ragazzini come lui conoscersi, innamorarsi fino ad arrivare a fare l'amore, non sesso. Questo lo aiuterà a capire che essere gay è "normale", che i gay non sono solo macchiette o complessati come nella tv italiana, che vivono le stesse emozioni che vivono tutti, uomini e donne, grandi o piccoli che siano. Sarà un percorso in salita, come ogni adolescenza comporta, ma credo che Kurt e Blaine gli possano dare una bella spinta per prendere la rincorsa e arrivare a capire cosa provi e chi sia.
Che si innamori un giorno di un Kurt, di un Blaine o di una Simona questo poco importa.
Arrivederci e grazie per la disponibilità."

M.P.

LEGGETE QUI "SE UN PADRE SPIEGA IL SESSO AL FIGLIO GAY"

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:
1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su