La cura per l`omosessualita`? Lo yoga, parola del grande santone indiano Baba Ramdev

E’ recente l’abolizione in India della legge 377, che tra pedofilia e zoofilia, collocava l’omosessualità come rapporto contro natura. (LEGGI L’ARTICOLO>>>).
Ma per i gay indiani non c’è pace. Swami Baba Ramdev è un santone indiano, uno dei più grandi e seguiti esperti di yoga del paese. Raduna folle oceaniche e intrattiene più di 20 milioni di spettatori con le sue trasmissioni televisive. Appena appresa la notizia della depenalizzazione dell’omosessualità il santone deve aver “perso la posizione” per lo sgomento. Immediatamente ha presentato ricorso all’Alta Corte dell’India, argomentandolo secondo la sua esperienza. “Questa pronuncia incoraggerà la criminalità e i comportamenti deviati: è vergognoso ed ingiurioso. Seguiamo ciecamente gli occidentali in tutto.

Arriveremo alla rottura del sistema familiare in India: gli omosessuali sono malati e dovrebbero essere mandati in ospedale per curarsi”.

Swami Baba Ramdev

Vista la personale caratura sociale, Baba Ramdev ha anche trovato la soluzione planetaria per curare e debellare l’omosessualità dal germe umano: lo yoga. Stupidi gli altri a non averci pensato prima. “L’omosessualità può essere curata come ogni altro difetto congenito: queste tendenze possono essere curate con lo yoga, il pranayam e altre tecniche di meditazione”.

Quanti di voi praticano lo yoga? Una tecnica che spesso aiuta a risolvere molti problemi, da quelli di natura comportamentale fino a sciogliere gli stati d’ansia. Ma ora, sappiate che proprio nel culmine del Movimento della Mucca Gatto, in quel preciso istante l’omosessualità viene strappata con violenza dal vostro spirito.

fonte: Parole in Libertà
Davide Bombini

Venerdì 10/07/2009 da in , , , ,

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su