Locali gay di Budapest, la guida per i turisti Lgbt

Budapest

Locali gay a Budapest, una guida per tutti i turisti lgbt che vogliono visitare l’est Europa. La capitale dell’Ungheria è una delle città più belle da visitare. Le due parti di città Buda e Pest sono così diverse ma ugualmente interessanti da visitare. La comunità gay di Budapest ha avuto una forte espansione nel 1990, dopo la caduta del regime comunista. Ora essere gay è socialmente e legalmente riconosciuto e per un turista non vi è problema di alcun tipo a visitare il Paese. Il Gay Pride viene organizzato ogni anno e ci sono molti locali, saune, bar e discoteche dedicate al popolo lgbt. In questo articolo vi facciamo conoscere i locali gay da non perdere a Budapest per trascorrere una o più giornate nella meravigliosa capitale ungherese.

Se amate i bar dove sedersi e bere qualcosa, potete andare da Why Not che, soprattutto alla sera, è frequentato da un pubblico gay. Al Mystery Bar troverete un ambiente gay friendly e l’accesso a internet in caso abbiate bisogno di informazioni. Di cruising bar per soli uomini ne esistono due: Action bar, e CoXx dove organizzano party speciali.

Se alla sera avete voglia di divertirvi, il Cappella Cafè è un club per donne uomini o trans dove ballare in una delle due dancefloor a disposizione. Anche Alterego club è un bar and lounge adatto al popolo gay.

Anche qui molta musica, e spettacoli con Drag Queen.

Per chi ama la sauna e i bagni termali, qui a Budapest quasi tutte le strutture hanno un’area dedicata al pubblico gay, ma ne esistono anche di esclusive. Ad esempio, il Bagno Termale Király, i Bagni Rudas, la Magnum Sauna & Gym, la Sauna 69 e il Gay Massage Studio. Nei bagni termali di questa città però non ci sono zone dedicate al cruising e il sesso in pubblico è vietato.

Al Club 93 potete andare quando vi viene un po’ di fame, perché è uno dei più antichi ristoranti gay della città, con pizza e pasta nel menù in caso vi venisse nostalgia di casa. Amstel River Cafe è un logale gay-friendly, in perfetto stile Dutch. Non mancano poi alberghi e Guesthouses dove dormire la notte come Connection Guesthouse e Lindenmann Apartmenthouse.

Insomma, non vi resta che preparare la valigia e partire per scorprire di persona i migliori locali di Budapest dedicati ai turisti Lgbt, cosa aspettate!

Giovedì 01/01/2015 da Chiara Necchi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su