Lucia Annunziata Mezz’ora gay: puntata riparatoria dedicata alla comunità LGBT

Lucia Annunziata Mezz’ora gay: puntata riparatoria dedicata alla comunità LGBT

E' bastata una battuta infelice di Lucia Annunziata per scatenare il delirio. "Avrei difeso Celentano anche se avesse detto che i gay devono andare nei campi di sterminio" ha proclamato un'esperata Annunziata a Servizio Pubblico ed è scoppiato il caos. Contro di lei, prima di tutto le associazioni LGBT decisamente risentite da questa uscita.

In una settimana che ci ha allietato con piacevoli uscite omofobe da parte di Giovanardi e Ciarrapico, l'uscita da Santoro della conduttrice di In Mezz'ora ha fatto esplodere il tutto. Tra le varie voci che si sono indignate, qualcuno ha chiesto un "diritto di replica": in un Paese in cui i gay sono cittadini di serie B, non può certo valere l'incitamento all'odio per ragioni di orientamento sessuale e cosa ben diversa è la libertà d'opinione a quella di espressione di odio e offesa.

Rammaricata dal caso, fa sapere Equality Italia, Lucia Annunziata avrebbe contattato il presidente Aurelio Mancuso facendo sapere che il 4 marzo prossimo la trasmissione "Mezz'ora" sarà dedicata ai temi gay ribadendo: "il mio intento era di provocare una reazione e assolutamente di non offendere i gay". Le persone e le organizzazioni contattate hanno accettato l'invito.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Sabato 25/02/2012 da in , ,

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su