Outing gay. Dalla Tunisia il video di un ministro fa scandalo

Outing gay. Dalla Tunisia il video di un ministro fa scandalo

Partiamo da una premessa necessaria: nel mondo arabo e per la legge islamica essere omosessuali è considerato un reato da punire con il carcere. Stiamo parlando di mondi in cui l'outing di un politico può costargli la testa oltre che la carica.

Ecco spiegato perchè il video che sta circolando in rete e che mostra il rapporto erotico tra due compagni di cella tunisini non lascia certo indifferenti. Uno dei due uomini è infatti l'attuale ministro dell'Interno della Tunisia, Ali Laarayedh, appartenente al partito islamista.

Il filmato, registrato con una telecamera nascosta, risale a venti anni fa, quando Laarayedh era un prigioniero politico. Stando ad alcune indiscrezioni, la doppia vita di Laarayedh era cosa nota, almeno in gioventù, ma non si sapeva dell'esistenza del filmato.

Un avvertimento chiaro? Una vendetta politica? Di sicuro un chiaro segnale di allarme, forse proprio da qualche ex componente del regime di Ben Ali. Esistono terre dove l'outing è ancora una minaccia, per fortuna che viviamo in un Paese diverso. Vero?

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Venerdì 20/01/2012 da in , ,

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su