Roma, ancora violenza omofoba, tentato incendio di un locale gay

Roma – Questa mattina alle ore 7 due individui hanno tentato di incendiare il locale gay Qube, sede delle attività del Muccassassina. Non ci sono stati danni alle persone.
Secondo i Carabinieri intervenuti sul posto le bruciature sulla serranda del locale segnalanoun tentativo di incendio tramite benzina versata in loco da una bottiglia. Nelle vicinanze è stato ritrovato un sasso con il quale gli attentatori avrebbero provato a infrangere il vetro, probabilmente per tentare di appiccare il fuoco all’intero locale.
Secondo il testimone che ha avvisato il 112 gli attentatori erano due, con volti coperti da caschi. Non avrebbero lanciato molotov o sassi incendiari, come avanzato questa mattina nelle prime ore, ma avrebbero letteralmente provato ad aprire un varco nel locale già chiuso per fare in modo che le fiamme divampassero all’interno del locale stesso.

Nella notte tra il 25 e il 25 Agosto scorsi c’era stato un altro atto vandalico di ispirazione omofobica ai danni dello stesso Qube. Anche all’epoca si era trattato di un tentativo di incendio. Leggi qui >

Non è del tutto da escludersi, data anche la modalità intimidatoria delle due aggressioni, l’ipotesi del racket. Ipotesi, questa, che escluderebbe lo sfondo omofobico. E che nulla toglierebbe all’evidente clima di violenza verso i gay registrato negli ultimi mesi in tutta Italia.

Condanne all’atto sono state espresse dal sindaco di RomaGianni Alemanno, dal Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzoe dal presidente di Arcigay Roma Fabrizio Marrazzo. Secondo il circolo Mario Mieli il fatto è grave ma vanno "evitati allarmismi". Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma, chiede "unità delle istutizioni contro la violenza omfobica". Il Presidente del Copasir (organo parlamentare che govera i servizi segretiper la sicurezza della Repubblica) Francesco Rutelli ha chiesto di fermare i "delinquenti anti-gay" per i quali c’è troppa "impunità", dando quindi un chiaro messaggio dell’urgenza della legge sull’omofobia, arenatasi nei rallentamenti imposti dal Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna. (giuliano federico)

La notizia su: repubblica.it >, corriere.it >, ilmessaggero.it >, gay.it >, gaynews24 >

redazione@gay.tv

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Sabato 19/09/2009 da in , , ,

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su