Sei curvy e non ti piaci? Questo progetto bellissimo (e italiano) ti farà cambiare idea

Shape Without Shame

Alzi la mano chi si piace.
Chi si guarda allo specchio ogni mattino e si ama, ama ogni forma del proprio corpo, rotolini e maniglie dell’amore incluse.

Va bene, lo sappiamo non è facile. E che anzi a volte è così difficile da scatenare problemi alimentari. Ma a darci man forte in questa piccola grande sfida quotidiana c’è adesso il progetto (tutto italiano) Shape Without Shame, cioè Forma Senza Vergogna.

Raccontare che una persona può piacersi ed essere fiera del proprio corpo, anche se non rispecchia fisicamente gli ideali della società in cui vive: come si fa? E come raccontare che anche una persona cosiddetta “bella” può essere attratta da una considerata “brutta” senza vergognarsene?

Nella comunità LGBT una dinamica di questo tipo è quella dei chubby bears e dei chasers e dunque proprio loro sono stati presi come modello in questo video. L’obiettivo? Mostrare la nuda e semplice verità, ovvero che un corpo morbido può intrecciarsi affettivamente con corpi stereotipicamente accettati come: il twink (il ragazzo giovane, magro e glabro), il regular (bravo ragazzo normopeso), e il jock (l’atletico). Ognuno dei tre amanti rappresenta sentimenti diversi, rispettivamente: la grazia (l’amore), il possesso (l’affetto) e la passione (l’erotismo).

Shape Without Shame è un progetto video-fotografico da un’idea degli artisti italiani Giacomo Galeotti e Riccardo Righi. Il video teaser che vedrete sarà seguito dal vero e proprio video che uscirà il 10 dicembre.

La colonna sonora gentilmente concessa dalla cantante islandese Thorunn Antonia: Too Late. Il video sarà muto, in bianco e nero, sottotitolato in inglese.

Vedi anche:

Mercoledì 25/11/2015 da Redazione

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su