SolletiCon: il primo party del solletico in Italia!

Se abbia a che fare con la sessualità francamente non è chiaro, né è possibile definire una volta per tutte quanto ci sia di sottilmente sadico (e quindi, necessariamente, anche masochista) oppure di perverso, aggettivo che non usa più tanto. Fatto sta che, nell’era di internet, il solletico assume una rilevanza che va ben oltre i giochi innocenti tra fanciulli o le sdolcinatezze divertite tra fidanzati.
Nel senso che c’è a chi piace l’idea di solleticare dei perfetti sconosciuti, anche senza spingersi oltre, limitandosi a quel tipo di contatto che diremmo superficiale, se non fosse che si fa sentire, eccome. Per usare un bisticcio, si potrebbe dire che l’idea del solletico tra estranei solletica.
Tanto che si è deciso di fare le cose in grande a ridosso dell’Europride, organizzando per il 4 Giugno 2011, il sabato precedente la grande sfilata per le vie di Roma, il primo party pubblico nazionale a tema. Luogo dell’evento “SolletiCon” l’ottocentesca Domus Talenti, ristrutturata come moderna galleria d’arte a tre piani, con giardino interno e fontana, in pieno centro città. Per una volta, insomma, Roma anticipa le più ardite città del Nord e lo fa in grande stile, grazie a una congiuntura favorevole ma soprattutto all’estro degli organizzatori: discoteca, performance dal vivo, torneo con gare a premi, ricco buffet per tutti i gusti, drink a volontà e, ovviamente, un grande spazio adibito al solletico, completamente libero e senza impegno. Nessuno è obbligato, si può partecipare nel modo che si vuole, anche solamente da osservatori, oppure restarne fuori, magari accompagnando qualche amico più interessato.

L’evento, che nasce per un pubblico gay e lesbo, non esclude però gli eterosessuali, visto che sulla carta l’aspetto erotico pare più defilato ma, trattandosi di un debutto assoluto, è prematuro asserire con troppa convinzione. Si può intanto sbirciare il sito della splendida sede (www.domustalenti.it) e quello dell’evento (www.progettosolletico.it/solleticon), con il programma dettagliato. Se vi convincete a provare, ricordate di affilare per bene i polpastrelli!

Lunedì 30/05/2011 da in

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su