Swami Baba Ramdev: il santone indiano che guarisce i gay in Scozia

L’ultimo di una lunga serie di santoni, predicatori, guaritori si chiama Swami Baba Ramdev.
Quest’uomo barbuto in tunica arancione si auto dichiara capace di guarire gli omosessuali dal loro orientamento che ritiene un difetto congenito, affermando che: “Tali tendenze possono essere trattate con lo yoga; alcuni esercizi di respirazione (pranayama) e altre tecniche di meditazione”.
Mesi fa aveva pubblicamente contestato la decisione dell’Alta Corte di Delhi di depenalizzare l’omosessualità, in quanto è da ritenere una malattia e come tale deve essere vista, forte della fiducia che molte famiglie ripongono in lui.

Ora, grazie ad una coppia milionaria scozzese, aprirà a fine settembre, un centro al largo della costa di Ayrshire, in una remota isoletta scozzese acquistata dalla coppia benefattrice che vede in questo ciarlatano una via per fare soldi sfruttando le paure e le insicurezze altrui.
L’omosessualità non è una malattia e questo ormai dovrebbe essere risaputo e socialmente condiviso visto che L’Organizzazione Mondiale della Sanità non la ritiene più tale da decenni.
Si spera che le persone con caratteri più deboli e che subiscono forti pressioni psicologiche nei confronti della loro natura, non finiscano col mettersi nelle mani di colui che anni fa dichiarava di poter guarire il cancro e fu denunciato perché si scoprì che lo faceva con pozioni a base di ossa umane.

Fonte: QueerBlog

redazione@gay.tv

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Leggi altro su:

Venerdì 11/09/2009 da in ,

1
2
3
4
5
6
PIU' LETTI
9
10
torna su